Bandiera Inglese

Festival del Volontariato

Lucca 14/17 aprile 2016

 
Festa del volontariato Lucca - Taglio del nastro
foto di Stefania Tempestini

Lo scorso giovedì, 14 aprile, nella stupenda città di Lucca è stata inaugurata la sesta edizione del Festival del Volontariato.

Nel pomeriggio, piazza Napoleone si è riempita di gruppi di associazioni di volontariato, gruppi folkloristici, dipartimenti dei Vigili del Fuoco e Croce Rossa, ma anche di tanti curiosi in attesa di assistere alla cerimonia dell'alzabandiera. È stato emozionante il taglio del nastro, avvenuto nel Cortile Carrara di Palazzo Ducale, dove il Sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, ha ceduto le forbici alla madrina del Festival, Sara Morganti, campionessa mondiale di Paradressage 2015.

Presenti nel Cortile di Palazzo Ducale anche il corteo dell'associazione "Il mondo che vorrei" dei familiari delle vittime della strage di Viareggio del 29 giugno 2009 e i ragazzi diversamente abili della "Staffetta della solidarietà"... È stato bello vedere questi ragazzi così entusiasti di partecipare ad una giornata dedicata anche a loro e a chi si occupa di loro!

Dopo aver dato la possibilità a tutti di scattare qualche foto, il presidente del Centro Nazionale per il Volontariato, Edoardo Patriarca, ha invitato tutti i partecipanti ad accomodarsi all'interno del Palazzo dove i saluti delle autorità locali hanno dato ufficialmente inizio al Festival.

"Non sono bravo a parlare... sono laureato in chimica! Però sono appassionato di Calvino" così il presidente del CNV ha spiegato il tema di questa edizione che è appunto "Abitare le città invisibili", ispirato al testo "le città invisibili" di Calvino pubblicato nel 1972, stesso anno nel quale si ambienta l'ultimo romanzo dello scrittore pratese Edoardo Nesi.

 


 
Festa del volontariato Lucca
foto di Stefania Tempestini

Per questa coincidenza, quest'ultimo è stato invitato a spiegare cosa significa abitare delle città invisibili, con l'aiuto di Neria De Giovanni, presidente dell'Associazione Internazionale Critici Letterari. 

Dopo alcuni brevi interventi del Presidente della Provincia di Lucca, del Prefetto e del Vescovo (riguardanti soprattutto l'accoglienza), sono state consegnate le targhe del premio "Le buone azioni che servono al Paese per crescere" a cinque realtà di settori diversi che si sono distinte per l'innovazione e l'impegno nel volontariato, tra questi il Cesvot e il dipartimento dei Vigili del Fuoco.

Non avevo mai partecipato a questo Festival e devo ammettere che è stata un'occasione per poter riflettere su alcune tematiche che purtroppo non sempre vengono affrontate.

 

 

Stefania Tempestini - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: