Bandiera Inglese

CANTUCCINA e lo street style della Chinatown pratese

Intervista alla fashion blogger del Macrolotto 0

 
Fotografia tratta dal blog di Agnese Morganti
Fonte: http://aggiemorganti.com

Intervista ad Agnese Morganti, ideatrice di CANTUCCINA, progetto che vuole presentare ed esaltare lo street style della Chinatown pratese. Attraverso la moda, Agnese ci presenta questo mondo, spesso lasciato ai margini o considerato un universo a parte. Ci fa addentrare tra le vie del Macrolotto zero e ci mostra il bello di una realtà che fa ormai parte di noi. E lo fa attraverso un 'blog', che non è proprio un blog, in quanto il progetto sfrutta le potenzialità dei social network (Pagina FB Cantuccina - Profilo Instagram)

 
Agnese Morganti è nata a Prato nel 1985. Dopo la Laurea in Fotografia presso la Libera Accademia di Belle Arti di Firenze si trasferisce a Londra dove frequenta il corso MA Photojournalism & Documentary Photography alla University of Westminster. Tornata in Italia trascorre un anno lavorando come fotografa di redazione per il mensile ITS China ed iniziando così a seguire storie legate alla comunità cinese di Prato. Nel 2014 viene selezionata per FRESH! Giovani Fotografi Italiani, un progetto curatoriale rivolto a dieci autori emergenti e mirato allo sviluppo di progetti fotografici sull'Italia contemporanea, durante il quale prende definitivamente forma il reportage Made in Italy. Suoi lavori sono stati pubblicati da riviste italiane ed internazionali come L'EspressoA, IoDonnaTerre di Mezzo ed Oh Comely. Nel 2015 il suo progetto Made in Italy è risultato tra i finalisti per il Premio Marco Pesaresi promosso dal SI FEST di Savignano sul Rubicone (FC).


 
Il tuo progetto, anche solo nel nome CANTUC-CINA, sintetizza la realtà della nostra città. Com'è nata l'idea? Cosa ti ha spinto a concentrarti soprattutto sulla moda?
La nostra Chinatown viene spesso vista come un luogo degradato ed indesiderabile dalla maggior parte della città (sono rimasta molto colpita dal modo in cui pratesi e non la descrivono su Tripadvisor). Io la vivo quotidianamente, lo studio dove lavoro si trova lì e per tanto tempo ho avuto il desiderio di poter fare qualcosa per raccontarla in modo diverso e mostrare quello che è meno conosciuto. La prospettiva da cui la racconto è principalmente la moda - o meglio, lo street style - perché credo che la Chinatown abbia creato, in modo spontaneo, uno stile del tutto originale, che molti dei suoi giovani frequentatori seguono. Un fashion blog è un modo molto trasversale di raccontare un luogo e un'idea di bellezza interpretata dai suoi frequentatori. Credo che riesca a parlare ad un vasto pubblico vista la popolarità del fenomeno negli ultimi anni, dunque ho scelto questa strada.  

 
Fotografia di Agnese Morganti tratta dal suo blog
Fonte: http://aggiemorganti.com


Come descriveresti la Chinatown in tre frasi concise? 

La Chinatown è un luogo di potenzialità e di apertura verso il mondo, per la città rappresenta secondo me una grande risorsa. Certo dobbiamo ancora un po' imparare a convivere gli uni con gli altri, ma credo che siano stati fatti grandi passi in avanti in questo senso negli ultimi tempi.

I soggetti che fotografi sono modelli scelti da te oppure ti capita anche di fermare persone per strada?

A questo punto del progetto, direi che sono entrambe le cose. Continuo a fotografare persone fermate per la strada, adoro farlo, perché alcuni di loro sono veramente originalissimi. Però ho anche stretto collaborazioni ed amicizie molto belle, come quella con Gaya (https://www.facebook.com/jigaya98/) una giovanissima artista e fashion blogger che conosce lo stile di questo luogo e lo interpreta in modo tutto personale.
 
Il tuo progetto come è vissuto dalla comunità cinese? Ti conoscono? Ne parlano?
Sta cominciando a capitare in questi giorni che le persone mi riconoscano per strada... è una sensazione molto strana, ma mi fa piacere perché sono quasi sempre ben accolta! Ho anche un piccolo seguito su Instagram (www.instagram.com/cantuccinatown) e molti di loro sono ragazzi e ragazze cinesi, non solo di Prato. Il loro appoggio ed il loro apprezzamento conta più di tutto: vorrei poter raccontare la loro generazione attraverso il loro stile, ed il loro supporto è importantissimo per me.
 
Qual è lo scopo di questo progetto? Vorresti creare delle collaborazioni? Ho notato che hai fotografato anche la Chinatown di Londra. Vorresti estendere il reportage anche ad altre città?
'Cantuccina' è nato per raccontare lo street style nella Chinatown di Prato e questo costituisce il punto di partenza del mio lavoro. Sto scoprendo realtà molto interessanti: da giovani fashion blogger alle novità e ai trend che emergono in questa zona e nei miei progetti c'è sempre di più l'idea di coinvolgere designers e brand che abbiamo voglia di raccontarsi qui e cominciare a vedere questo luogo come, appunto, di tendenza e non soltanto una zona degradata, dando spinta ed impulso ad un processo di trasformazione. Anche l'idea di raccontare altre Chinatown è uno dei miei progetti: la presenza di una Chinatown a Prato accomuna la nostra città a tantissime altre nel mondo, non solo le più famose Londra e New York, ma anche altre meno conosciute. Credo sia un modo interessante per indagare questa realtà e guardare oltre i nostri confini geografici. 


Non rimane che calarsi in questo mondo fashion street:
Pagina FB Cantuccina 
Profilo Instagram 

Per conoscere meglio Agnese Morganti









 

 

Francesca Rinaldi - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 20/7/2016

I Social di ERBA Magazine: