Bandiera Inglese

Carla Bruni - Comme si de rien n'etatit (Fra 2008)

Copertina dell'album Comme si de rien n'etatit
Fonte: www.musicspot.fr

La nuova prova in studio della First Lady francese, cioè Carla Sarkozy (si chiama proprio così adesso!). Fare un disco essendo conosciuta in tutto il mondo come top-model affascinante e molto impegnata politicamente non deve essere stato facile per Bruni, ma adesso che si è sposata col Presidente Francese, deve essere stata una vera impresa! Il titolo è un programma: "Come se non fosse successo niente".

Il disco comincia con "Ma jeunesse" una canzoncina che parla della giovinezza con una melodia sognante e frizzante, ma anche malinconica (Carla, sei bellissima anche a 40 anni, fidati!). Seconda traccia "La possibilité d'une île" e, inspiegabilmente, ci troviamo a Twin Peaks (!) con Bob e la Signora Ceppo. "L'amoureuse" il singolo, bella, elegante e cortese come si conviene ad una First Lady. "Tu es ma came", "Salut marin" e "Ta tienne" e si torna alla Bruni dei due album precedenti e cioè jazz, funky e un po' bossa nova. "Péché d'envie" una perla di acusticità accompagnata da una melodia impeccabilmente amara. "You belong to me" uno dei pezzi più coverizzato di Bob Dylan ma che Bruni ha trasformato in una bella canzoncina sonnecchiante e allo stesso tempo solare. "Déranger les pierres" il momento più cupo del disco, ben riuscito, "Je suis une enfant" dove canta di essere una bambina, un pezzo dalla insospettabile struttura acida ed ipnotica (su un disco dei Gorillaz non farebbe brutta figura). Gran finale con "Notre grand amour est mort" (il nostro grande amore è morto) e con "Il vecchio ed il bambino" di Guccini.

IN SOSTANZA: Carla Bruni sforna un disco che va a riprendere tutte le sonorità sviluppate con i due album precedenti e le arricchisce con una bella produzione ad opera di Dominic Francard, senza dimenticarsi di inserire un tocco di mistero qua e là rendendo questo album contemporaneo e adatto all'ascolto da parte di amanti della pop-song francese alla Francoise Hardy, di teen-agers 'indie' incalliti e di casalinghe amanti di Mina (non vocalmente, s'intende!).

Il disco merita di essere acquistato originale, nel negozio di dischi, soprattutto perché i diritti d'autore derivanti da "Comme si de rien n'etatit" verranno, sotto espressa volontà di Carla Bruni, devoluti ad enti umanitari.

VOTO: Distinto



Alessio Lauria - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: