Bandiera Inglese

‘Se ne sono andati tutti’

21 Polaroid raccontano una Toscana inusuale

 
Locandina della mostra 'Se ne sono andati tutti'
Fonte: evento FB mostra 'Se ne sono andati tutti'

Mostra fotografica di Filippo Bardazzi presso lo Studio 38 a Pistoia

Paesaggi desolati, scenari apocalittici, un’esposizione alla luce volutamente prolungata su pellicola blu, un formato polaroid che incornicia le immagini quasi fossero scene di un film: sono questi gli elementi che rendono la mostra di Filippo Bardazzi, fotografo freelance, un tuffo in una realtà immaginata e soggettiva eppure estremamente veritiera. 

La mostra fotografica di cui parliamo, curata da Luca Sposato, è Se ne sono andati tutti, in esposizione da sabato 8 ottobre fino a sabato 5 novembre 2016, all’interno degli spazi della deliziosa galleria di arte contemporanea, Studio 38 a Pistoia, nata tre anni fa in uno dei palazzi più antichi della città. La proprietaria della galleria, Giulia Ponziani, ha come obiettivo quello di valorizzare e dare spazio ad artisti emergenti nazionali ed internazionali, mantenendo un dialogo costante con la città di Pistoia e con le potenzialità inespresse che da sempre contiene.

La mostra si articola in 21 Polaroid scattate tra il 2011 e il 2012 in varie parti della Toscana. Una ricerca che va oltre l’immagine iconica della toscanità, che vuole indagare il rapporto tra passato e presente, tra uomo e ambiente, dando risalto a quegli elementi del paesaggio che parlano più delle storia, anzi che sono la storia stessa e che, con la loro semplice esistenza, cambiano l’identità del paesaggio o più stoicamente restano a ricordarci un passato che era, ma che ora non è più.

La mostra diventa un percorso emotivo in luoghi vicini e lontani, che hanno tutti in comune un senso di abbandono evidente, sia esso tragico, nostalgico o semplicemente naturale. Sfilano così paesaggi minori, normalmente lasciati sullo sfondo, tra scatti di insegne rovinate, muri esposti alle intemperie, oggetti senza più un proprietario, una natura che si riappropria del decadentismo urbano. 

 
Fotografia della mostra fotografica di Filippo Bardazzi 'Se ne sono andati tutti'
Fonte: evento FB mostra 'Se ne sono andati tutti'

Filippo Bardazzi nasce a Prato nel 1987. Lavora come fotografo freelance, in particolare nel campo editoriale all'interno di SooS Chronicles, un collettivo di fotografia documentaria fondato assieme a Laura Chiaroni. Al centro della sua produzione sono le relazioni tra uomo e ambiente, con un interesse specifico verso tutti quei cambiamenti che coinvolgono passato e presente. Dopo la Laurea in Filosofia presso l'Università degli Studi di Firenze diventa giornalista nel 2011 e inizia parallelamente una serie di collaborazioni in ambito fotografico per la conservazione e la valorizzazione di fondi storici (con AFT – Archivio Fotografico Toscano) e per la diffusione della cultura dell'immagine.

I suoi primi progetti personali risalgono al 2012. Con ‘Se ne sono andati tutti’ viene selezionato per Fotografia Europea di Reggio Emilia, sotto la curatela di Daniele De Luigi. Con Standing Still (2013) rivolge il suo interesse al West americano e alle sue rappresentazioni contemporanee, mentre con La Grande Illusione (2015) documenta le estrazioni di gas non convenzionale in Europa. Ha lavorato per riviste italiane e internazionali (D – La Repubblica, Gente, Newsweek Japan, The Financial Times), mentre le sue immagini hanno ottenuto premi e riconoscimenti in numerosi festival in Italia e all'estero (FoFu Phot'Art – Fucecchio, Rovinj Photodays, Atkins CIWEM - London, Photo Kathmandu, Athens Photo Festival).   

Pagina FB Studio38 Contemporary Art Gallery

Se ne sono andati tutti
8 ottobre – 5 novembre 2016 
Studio 38 Contemporary Art Gallery 
Corso G. Amendola 38/E – Pistoia






 

 

Francesca Rinaldi - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: