Bandiera Inglese

WALL SKIN, su la ‘pelle’ dei ‘muri’

A La Polveriera a Firenze un live painting lungo un giorno

 
Fotografia di Francesca Nieri

Qual è il legame tra urban art e tatuaggi?

Sì perché il muro, come la pelle, ha una propria anima, l'anima di chi lo ha trasformato con la propria arte ma anche l'anima di chi lo potrà vedere, apprezzare o criticare. Entrambi muro/pelle sono come delle tele su cui poter esprime la propria arte e l'arte stessa, in base al muro o alla pelle delle persone, si adatta, si contamina, si amalgama in un tutt'uno unico ed irripetibile.

Entrambe le forme artistiche, liberate da quella emarginazione culturale che le hanno caratterizzate per anni, possono finalmente divenire arte allo stato puro.

In vista della Florence Tattoo Convention, che si terrà da venerdì 18 novembre a domenica 20 novembre alla Fortezza Da Basso di Firenze, 400 Drops e Progeas Family hanno dato vita ad un evento unico nel suo genere, WALL SKIN, presso La Polveriera spazio comune in via Santa Reparata 12 a Firenze.

Oltre 50 artisti si sono esibiti in un grande live painting che è durato tutta la giornata di sabato scorso, 12 novembre. Leonardo Borri, Stelleconfuse, Rame13, Andrea De Luca, HOPNN, Gabriele Romei, solo alcuni degli artisti che hanno aderito regalando un po’ della propria arte.

A fare da cornice i bellissimi muri de La Polveriera con i murales di Guerrilla Spam e Bibbito, gli stencil di Ache77, sotto i loggiati e dentro le stanze dello spazio comune, la poster art di HOPNN, Ni An e JamesBoy all’entrata.

Le opere saranno esposte durante la Florence Tattoo Convention, la tre giorni dedicata al tattoo che si terrà da domani venerdì 18 novembre a domenica 20 novembre alla Fortezza Da Basso. All’interno della Convention sarà allestito anche uno stand a cura di 400 Drops e della Progeas Family per presentare la propria attività che sarà animato da live painting a cura di Exit/Enter, Hopnn, Ni An e molti altri, special guests Nemco Uno & Giorgio Bartocci.

E se i muri possono toccarti l’anima con la propria poesia ed entrarti sotto la pelle, la pelle può divenire un muro ‘personalizzato’ dove raccontare un po’ di se stessi e un po’ degli artisti che l’hanno contaminata con i tattoo.

Evento FB Wall Skin 2016



 
 

 

Francesca Nieri - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: