Bandiera Inglese

La 'straordinaria quotidianità' vista da Marta Innocenti

Giovanissima fotografa freelance e regista fiorentina

 

Marta Innocenti è una giovanissima regista indipendente e fotografa freelance. Inizia studiando e diplomandosi come tecnico fotografo riconosciuto a livello europeo alla Scuola Internazionale di Fotografia Apab a Firenze, dove studia filmografia, reportage, moda.

Nel 2013 viene inaugurata la sua prima mostra Firenze: tra Metafisica ed Architettura alla Limonaia di Villa Strozzi (Firenze). Per lei la fotografia è il reportage del reale, che persegue insieme ad un profondo studio del colore, che la porta a compiere il progetto Cromo.

Maturando un forte interesse per la direzione della fotografia nel film, decide di allontanarsi dalla fotografia classica virando verso quella in movimento. Dal 2013 lavora come proiezionista al Cinema Garibaldi di Scarperia, cinema d'essai con programmazione di film d'autore e di produzione indipendente. Nel 2014 lavora al 67º Festival del Cinema di Locarno in Svizzera per la scelta/critica/recensione di cortometraggi e lungometraggi. Nello stesso anno gira il suo primo cortometraggio Della Beatitudine non voluta.

Studia al DAMS indirizzo Cinema di Bologna, iniziando ad affinare la propria regia girando videoclip (Fat Cosmoe, La Notte).  Il suo interesse si focalizza sempre più sull'onda del cinema italiano, partendo dal neorealismo di De Santis e dai documentari di De Seta, per arrivare a Caligari, Garrone, i documentari di Rosi. Per affinare la tecnica del montaggio, frequenta a Roma workshop con Marco Spoletini (Gomorra, Il Racconto dei Racconti), montatore di Matteo Garrone.

 

Il suo ultimo videoclip, A terra, girato per La notte, cortometraggio narrante la storia di un anziano qualunque, è stato selezionato in concorso al Seeyousound International music film festivaldi Torino.

Il suo modo di intendere il cinema è il racconto della quotidianità, delle persone normali alle quali non succede niente di straordinario, il racconto della vita di tutti i giorni, così da poter accendere i riflettori su quei personaggi e situazioni ritenuti nuovamente non all'altezza di essere raccontati.

Data la sua impronta cinematografica, anche le sue fotografie cercano sempre, in modo paradossale o reale, di raccontare storie.


Per conoscere meglio il suo lavoro:
Sito Internet Marta Innocenti
Pagina FB Marta Innocenti


 

 
 
 
 

Francesca Nieri - ERBA magazine

Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 14/2/2017

I Social di ERBA Magazine: