Bandiera Inglese

Prato Comics + Play 2017

La fiera del fumetto e del gioco pratese

 
Quel che resta della merce del negozio 'Stratagemma' di Firenze, dopo l'Apocalisse

La fiera

Torna in un edizione primaverile il Prato Comics + Play, la fiera pratese dedicata ai fumetti di tutto il mondo, ai giochi da tavolo e ai videogiochi, ai cosplay e all'esposizione di magliette, tazze, spille e gadget di ogni genere per appassionati, collezionisti o semplici curiosi. 

La fiera si è svolta il primo weekend di primavera, sabato 25 e domenica 26 marzo, presso Officina Giovani, in piazza dei Macelli 4. Il tema era quello dell'Apocalisse, o meglio, le ambientazioni post-apocalittiche che, come ci insegnano fumetti e film d'azione e fantascientifici, lasciano tracce di distruzione nei luoghi coinvolti.

 

Comics...

L'Apocalisse non è riuscita a spazzare via colori, disegni, arte e creatività: all'interno del padiglione dedicato alle case editrici una vasto assortimento di fumetti e graphic novel ha accolto i visitatori. Per Tunué erano presenti gli autori di Le due metà della luna Francesca Carità e Marco Rocchi; al lavoro anche l'illustratore Antonio Bonanno con un suo personale spazio in cui esporre le sue creazioni, così come gli altri autori ospiti. Nel padiglione presenti anche l'associazione pratese Slowcomix, la realtà no-profit fiorentina Art Station, l'associazione culturale Amianto Comics, e i fumetti di Kleiner Flug. 

Gli spazi delle due celle adiacenti sono stati dedicati all'esposizione di tavole originali create dagli ospiti illustratori e alle conferenze/presentazioni di graphic novel e fumetti.                                                                                                 

Sempre in tema illustrazione e disegno si sono svolti nella giornata di sabato 25 un workshop di fumetto tenuto da Francesca Urbinati e Daniele Garbugli, e due conferenze: la prima dedicata ad anime e manga, in particolare all' Apocalisse nella terra degli anime. La seconda si è concentrata sul Crowdfunding come mezzo di finanziamento dei progetti artistici, ovvero il contributo economico per la realizzazione di un prodotto artistico proveniente dagli utenti interessati e incuriositi, che volontariamente scelgono di sostenere finanziariamente l'artista. 
                                                                                                                                                          
Gli incontri con autori e fumettisti sono continuati nella giornata di domenica 26, tra cui l'intervento di Giancarlo Olivares, Emiliano Tanzillo e Giulio Macaione sul tema Il lavoro del fumettista 2017.



 

...+ Play

I secondi protagonisti del Comics pratese sono stati...i Games

Tutte le piattaforme di gioco, dalle più 'anzianotte' (Game Boy Color, NES...) alle più recenti (PlayStation 4, gli ultimi PC da gaming) erano presenti sui tavoli dei vari stand, insieme a videogiochi e accessori. Il luogo ottimale, per un appassionato, per cercare una cartuccia ormai fuori produzione e introvabile, o per recuperare titoli passati.

Una particolare area è stata adibita al retrogaming, e dunque a tutti i primi giochi apparsi sul mercato (o meglio sui cabinati) negli anni '70 e '80. Moltissimi ragazzi e ragazze, in cosplay o in borghese, sono accorsi ad accertarsi che Pacman non finisse fra le grinfie dei fantasmi colorati.                                                                                  

Accanto al gaming del passato, quello del futuro, grazie all'Oculus Rift, il visore per entrare nella realtà virtuale dell'universo di gioco (e non solo), presente in fiera e a disposizione dei giocatori.
                                                       

Anche l'arte del cosplay ha trovato spazio al Prato Comics + Play. I visitatori che interpretavano i loro personaggi preferiti di videogiochi, fumetti, anime, manga, film e telefilm hanno avuto la possibilità di essere protagonisti di una sezione di fotografia e si sono poi sfidati il pomeriggio di domenica 26 in una competizione organizzata da Azione Cosplay Prato con la collaborazione di AtaCosplay

Il premio in palio non poteva che fare gola a molti: un biglietto per il Japan Expo 2017, fiera dedicata alla cultura pop giapponese che si tiene ogni anno a Parigi.

 


Il Prato Comics + Play si è rivelato anche quest'anno un'occasione non solo per riunire appassionati di fumetti, giochi e cosplay, ma anche per incuriosire e far scoprire nuove dimensioni, professioni e realtà ai visitatori.

 
 

Sarah Grossi - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 31/3/2017

I Social di ERBA Magazine: