Bandiera Inglese

Nuova installazione multimediale al Museo del Tessuto di Prato

Il tessuto e la moda

Locandina "Prato. Il tessuto e la moda"

Al Museo del tessuto di Prato è stata presentata lo scorso giovedì 27 aprile la nuova installazione multimediale, che simboleggia un punto di arrivo della lunga ricerca portata avanti in questi mesi dal Museo, in collaborazione con lo studio torinese MyBossWas, specializzato nella realizzazione di installazioni multimediali e sound design.

L’ installazione, realizzata grazie al cofinanziamento di Fondazione Museo del Tessuto e Regione Toscana, sarà visibile al primo piano e si attiverà automaticamente al passaggio del visitatore su una speciale pedana, grazie alla presenza di sensori di movimento; si conferma così la vocazione del museo all’interattività, che si dimostra una carta vincente per coinvolgere i visitatori di tutte le età.

 
 
Installazione multimediale al Museo del Tessuto

Il racconto si articola su tre pannelli sui quali sono appoggiati diversi oggetti: su quello di destra c’è un abito sartoriale e su quello di sinistra un armadietto da lavoro, a simboleggiare le due facce del tessile pratese. Sul pannello centrale, invece, si trovano appesi sei oggetti iconici (un elmetto, uno scarpone, una valigia, un orologio, una macchina fotografica e un lanterna) che vengono di volta in volta illuminati per far partire i sei racconti ad essi legati.
E così di volta in volta vediamo scorrere sui tre schermi, nomi, numeri e storia della Prato che è stata un tempo, di come tutto è partito dal secondo dopoguerra a come ha saputo cambiare pelle e abito.

 
 
Installazione multimediale al Museo del Tessuto

Le immagini, gli audio, la grafica che scorre leggera sugli schermi catturano il visitatore che viene coinvolto e, anche letteralmente, avvolto dallo scorrere del racconto. Si ritrova così il piacere di farsi raccontare una storia, di mettersi seduti e ascoltare di come il nostro territorio sia cambiato nel corso degli anni, di come le ciminiere siano lentamente diventate il simbolo di una città che non si fermava mai, si sente il rumore dei telai che battono incessantemente, si ascolta con orgoglio di come Armani avesse scelto Prato per realizzare i propri abiti.

 
 
Installazione multimediale al Museo del Tessuto

Sembrano esserci, dunque, due racconti che corrono in parallelo: quello dello sviluppo sociale e quello dello sviluppo del prodotto. E la scelta di raccontare per tematiche piuttosto che cronologicamente, si rivela vincente, più contemporanea, più attenta a quella tendenza che vuole la storia raccontata per immagini più che con molte parole.
È importante sottolineare, inoltre, di come forse per la prima volta si parli della comunità cinese e della sua evoluzione sul territorio pratese istituendo un interessante parallelo con la crescita smodata e sregolata che vi fu nel dopoguerra.

Non resta quindi che provare a lasciarsi coinvolgere da questa nuova interessante installazione, che completa il percorso espositivo del Museo e lo arricchisce di nuovi stimoli.



 
 
Installazione multimediale al Museo del TessutoInstallazione multimediale al Museo del Tessuto
 
Installazione multimediale al Museo del TessutoInstallazione multimediale al Museo del Tessuto
 

Gaia Zipoli - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 26/5/2017

I Social di ERBA Magazine: