Bandiera Inglese

Nuova mappa USE-IT fresca di stampa

Intervista a Alessio Capecchi ideatore della nuova grafica

 

 
 

In occasione dell'uscita della nuova mappa USE-IT dedicata alla città di Prato, abbiamo intervistato Alessio Capecchi, ideatore della nuova grafica. Con lui abbiamo parlato di nuove tradizioni che nascono, di Prato, dell'incontro tra il vecchio e il nuovo e di una mappa "Made by locals" pensata per dare suggerimenti pratici e aggiornati.

A cosa ti sei ispirato per l'immagine di copertina?
Inizialmente la copertina che volevo proporre per il concorso era completamente diversa: l'obbiettivo era quello di realizzare un'immagine semplice, d'impatto, ma i soggetti che avevo in mente in una prima fase erano molto più "storici". A due settimane dalla consegna - che era fissata per metà febbraio - non ero per niente convinto. Mi venne in aiuto il Capodanno cinese che si svolgeva in quei giorni, col suo dragone colorato: il vederlo in Piazza del Comune, tra Palazzo Pretorio e la statua di Datini fu un bel contrasto "storico-cromatico" che sicuramente descriveva con una sola istantanea la trasformazione che Prato ha vissuto e sta vivendo da qualche decennio a questa parte. Per rendere ancora più attuale l'immagine, e più attinente al concetto di "trasformazione", come simbolo da affiancare al dragone mi venne in mente la ciminiera della ex-Campolmi: riconoscibile per il suo peculiare disegno e appartenente ad una fabbrica che adesso ospita Museo del Tessuto e biblioteca Lazzerini. Il drago e la ciminiera non sono in rapporto di "sudditanza", non c'è una cultura cinese che soppianta quella italiana, ma indicano come il nuovo possa arricchire il vecchio e viceversa.

Il tuo stile ricorda quello dei fumetti. Avevi in mente un target di età in particolare?
Nel bando per la scelta dell'illustratore dell'edizione 2017 della mappa USE-IT Prato c'era una frase riferita alla copertina che mi piaceva molto: "Se non piace a tua mamma e tua nonna, a noi piace". Doveva essere quindi qualcosa che catturasse l'attenzione di un pubblico più giovane, pratese e non. Siamo in un periodo di riscoperta e venerazione dei classici del fumetto e dell'animazione, quindi la scelta del disegno a mano, più old school, mi sembrava giusta per espressività e comunicatività. La colorazione al computer può essere poi vista come un altro punto di conciliazione tra vecchio e nuovo.

Quanto ti ritieni un "local"? e cosa rappresenta di più il tuo essere pratese?
Mi ritengo molto legato alla mia città. All'università, i non pratesi mi prendevano sempre in giro quando dicevo "a Prato c'è questo, a Prato c'è quello". Mi piace la spinta che in molti stanno dando alla città, con nuove attività ed iniziative dentro e fuori il centro storico. Vedo tutto come un grande esperimento, sia sociale che economico. Il margine di miglioramento c'è sempre in tutte le cose, ma diciamo che, almeno per ora, "faccio il pratese" nell'essere uno spettatore entusiasta di questo fermento che c'è nella nostra città.

Se tu fossi uno straniero, quale parte della mappa Use.it preferiresti? e quali sono, a tuo avviso, le informazioni più utili per un turista?
Mi piace molto la sezione "Walks". Sono un grande fan del girare per le città a piedi, che ti dà tempo e modo di prestare la giusta attenzione a quello che ti circonda, fino ai dettagli. Gli itinerari proposti accontentano gli "avventurosi" che vogliono andare a Rio Buti, gli estimatori della street-art e quelli che vogliono provare l'esotico locale con una passeggiata nel caratteristico quartiere cinese (con mangiata finale). Unito a questo, ci sono le descrizioni di locali e punti di interesse scritte direttamente da chi li vive quotidianamente, prezzi compresi. Quando visito una città, mi piace provare le tipicità, ma non è bello trovarsi dissanguati già la prima sera: in questo modo i turisti possono organizzare il loro percorso in base ai gusti e alla spesa. 

Insomma una mappa non convenzionale di Prato con tante curiosità sulla città, consigli su dove mangiare e fare un buon aperitivo, e nuovi itinerari della città consigliati nella sezione "Walks" alla scoperta degli angoli più nascosti e delle opere di street art che si aggiungono ai percorsi più tradizionali e turistici. Un occhio nuovo su Prato, fresco e giovane. All'interno della mappa spiccano i volti noti di alcuni giovani pratesi, reinterpretati dalla matita di Alessio, che ti parlano direttamente facendoti conoscere delle piccole curiosità legate alla musica, al cibo, all'arte.

Se vi siete incuriositi...
Sito Internet USE-IT Prato
Pagina FB USE-IT Prato
Profilo INSTAGRAM useitprato

 
Copertina della mappa USE-IT realizzata da Alessio CapecchiParticolare della mappa con camminate all'insegna della street art
 
Particolare della mappa con i detti in dialetto prateseLa nuova mappa USE-IT a giro per Prato
 

Gaia Zipoli e Sarah Grossi - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 12/7/2017

I Social di ERBA Magazine: