Bandiera Inglese

Riportando tutto a casa

4 ottobre 2017

 


Hello everyone, Ciao a tutti!

Sono Derya, e vi scrivo dalla Turchia dovesono rientrata dopo aver trascorso otto mesi a Prato per il mio Servizio VolontarioEuropeo presso Officina Giovani (da gennaio a settembre 2017).

Sfortunatamente“all good things comes to an end” – tutte le cose buone prima o poi finiscono ecosì ho terminato il mio progetto in Italia e sono molto triste ma anche feliceperchè è stata davvero una grande opportunità per me. Lasciate che vi descrivascome è stato!

Quando sono arrivata a gennaio, ero così nervosa perchè era la prima volta che vivevo in un altro paese, ma poi mi èpiaciuto davvero stare in Italia e ho avuto molto tempo per viaggiare in Europae in Italia.


Adesso parlo un italiano molto buono grazie al tempo che hotrascorso con amici e amiche italiani/e e sentire parlare italiano dovunque èstato davvero utile per me! Ma c’è una novità: desidero diventare brava abbastanza da poter insegnare anche italiano (sono già insegnante di inglese) nel mio paese !

 

Per me lo SVE è stato anche l’opportunità divedere le cose da un altro punto di vista: ho apprezzato davvero l’approccioeuropeo sotto molti aspettei e sarà davvero difficile per me abituarmi di nuovoad alcune cose negative del mio paesecome la mancanza del rispetto delle regole sul traffico, il riciclaggioe altre che il popolo turco semplicemente ignora.

Al mio rientro ho trovato immediatamentelavoro in una scuola di lingue in Istanbul e voglio cominciare a insegnareitaliano prestissimo! Adesso lavoro tantissimo, sono così impegnata! Se nonavessi fatto questo progetto adesso non avrei avuto molte altre occasioni.Credo di aver scelto il momento perfetto per la mia età e per il punto in cuiero appena prima di partire. Secondo me sarebbe stato molto complicato riuscirea partire dopo i 25 anni.

 
 

Il progetto è andato molto bene! Le personecon cui lavoravo sono sempre state amichevoli, simpatiche e mi hanno sempreaiutato. Mi mancano già molto.
Sono tornata a casa con una valigia piena diricordi e non risco a smettere di raccontare alle persone di tutte le cosemeravigliose che ho visto, che ho fatto e di tutte le persone che hoincontrato.

 


Tutti gli amici che ho conosciuto, italiani e stranieri, miinvitano ad andare a visitarli e sono certa che riuscirò a incontrare lamaggior parte di loro. Secondo me l’Italia è anche una delle miglioridestinazioni per un progetto del genere, racconterò tutte queste storie ai meifigli e ai miei nipoti.


Adesso comprendo meglio il significato delvolontariato e in futuro voglio continuare a fare cose utili per lepersone. Come avrete capito sono felicissimadi aver fatto uno SVE e di come è andato e vi dico: fatene uno anche voi ilprima possibile perchè la vita è breve e il tempo scorre veloce!


Sono davvero grata alle persone che mi hanno supportato.Grazie per ogni singolo momento!

 
 

Ciao,

Derya

 



Ultima revisione della pagina: 21/9/2018

I Social di ERBA Magazine: