Bandiera Inglese

Facebook

Contatto virtuale con la vita reale

 
Ci eravamo appena abituati ai programmi di instant messaging, come Skype o MSN, che ci permettevano di chattare in tempo reale e in privato con i nostri amici, parlare con loro tramite il computer, condividere foto o cartelle, accrescere il nostro numero di conoscenti, ovvero contatti. Avevamo appena capito come sfruttare al meglio questo nuovo canale e all'improvviso dall'America con furore arriva Facebook. Vi suona familiare? Facebook è un social network, uno strumento per rimanere in contatto con i propri amici, se possibile, ancor più efficace e di facile accesso dei 'vecchi' programmi di instant messaging. Nato dalla fantasia di un giovane studente di Harvard nel 2004, questo strumento intendeva inizialmente creare una rete per gli studenti dell'Università di Harvard. Ed ecco che magicamente digitando il nome di una persona nel motore di ricerca del database, si riusciva ad accedere alla pagina personale di questa (solo se registrata, chiaramente), contenente informazioni personali, accademiche, professionali, foto, contatti nonché applicazioni divertenti. Ben presto la rete venne allargata ad altre università, poi a tutte le università statunitensi, alle scuole superiori ed alle principali aziende fino ad arrivare alla diffusione planetaria di oggi.

Il bello è che ci si espone, ma non troppo: si possono inserire informazioni sulla propria formazione accademica, sul lavoro che si sta svolgendo, sullo stato personale, sulle proprie visioni politiche o religiose, su film o cantanti preferiti, sui libri che si intende leggere; si può dichiarare il proprio umore o mostrare l'esito di test spiritosi, ma non si deve necessariamente esternare i propri pensieri come in un blog. Si possono inviare regali, fiori, sorprese agli amici, offrire loro drink oppure 'pokarli' o tirar loro uova, torte, animali e talvolta anche personaggi famosi. Si possono lasciare messaggi sulla bacheca degli amici, commentare le loro foto, chattare con loro in tempo reale o suggerire delle persone che potrebbero conoscere. Facebook è il diario di bordo di una second life virtuale, ma fatta di amici reali. E capita davvero di ritrovare qualcuno di cui non si avevano notizie da anni, come amici d'infanzia o vecchie fiamme, o addirittura di scoprire parenti inaspettati in un continente lontano. Tutto ciò è possibile perché per rintracciare qualcuno su Facebook non servono indirizzi email o dati particolari, basta digitare nome e cognome e voilà: contatto aggiunto!

Si possono inoltre fondare gruppi tematici (Vogliamo la Casa del Cinema a Firenze), territoriali (Liceo Scientifico Copernico - Prato) o legati a eventi (Festival della creatività, Blackout Festival, Gli amici dei Baccanti). Si possono addirittura creare e sponsorizzare eventi invitando gli amici a parteciparvi (Corti in ERBA, I love Tarantino). E naturalmente non poteva mancare il gruppo dedicato a ERBA magazine!

Una miriade di occasioni pronte all'uso, disponibili in un click... e tutto ciò che occorre fare è iscriversi!



Mirella Pane - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: