Bandiera Inglese

Black Mirror

Una serie 'non convenzionale' e mai banale

 
Fonte: MyMovies

La serie in questione è ambientata in una realtà distopica futuristica, in cui la tecnologia ha assunto un ruolo quasi predominante nella vita e negli avvenimenti dei personaggi; molteplici in quanto la serie non segue una trama unica, ma ne ha una per ogni episodio. I temi principali che accomunano le varie puntate sono dunque: abuso di potere (da parte spesso delle intelligenze artificiali) emarginazione sociale, causata dall'uso improprio e spesso inconsapevole della tecnologia trattata che sfocia in "ribellione" alla società da parte delle I.A.

Le puntate si presentano via via a progredire con un'atmosfera fredda, insieme al sopravvento della natura artificiale sui personaggi, portandoli spesso ad assumere scelte e comportamenti sempre meno umani, a volte diventando anch'essi (in più modi) delle entità sintetiche e senza libertà decisionale.

Tutto ciò innesca nello spettatore nuove visioni ed interpretazioni sempre più ciniche, con una prospettiva quasi pessimistica rispetto alla realtà tecnologica futura. Anche i contesti sono molteplici: da una giovane donna in carriera ossessionata dai social e dal giudizio degli influencer, tanto da farne la propria ragione di vita; ad uno scienziato il quale compito principale è quello di riuscire ad estrapolare informazioni da specifici soggetti tramite sistemi avanzati di controllo mentale, consenziente o non.

La serie dunque si dimostra anticonvenzionale e mai banale, in un periodo in cui innovarsi risulta sempre più una sfida. Ad ora 2018 la produzione conta 5 stagioni, più o meno composte da 5-6 episodi di cui alcuni, a parer mio ricalcano perfettamente lo stile di alcuni tra i registi più famosi come Quentin Tarantino, seppur quest'ultimo non sia menzionato ufficialmente tra i crediti di produzione.

In conclusione consiglio la serie in primis a chi è alla ricerca di innovazioni in ambito cinematografico e allo stesso tempo sia appassionato di tecnologia, soprattutto in modo responsabile!; e come eventuale "preparazione" ad una possibile realtà futura sempre più prossima e concreta.

Voto: 98/100

 
 

IN EVIDENZA
Black Mirror
è una serie televisiva britannica, prodotta da Charlie Brooker per Endemol. Si tratta di una serie antologica, in quanto scenari e personaggi sono diversi per ogni episodio. La fiction, ambientata nel futuro, ma in realtà ispirata al mondo di oggi, è incentrata sui problemi di attualità e sulle sfide poste dall'introduzione di nuove tecnologie, in particolare nel campo dei media (il titolo infatti si riferisce allo schermo nero di ogni televisore, monitor o smartphone).
È stata trasmessa in prima visione su Channel 4 dal 4 dicembre 2011 e in Italia su Sky Cinema 1 dal 10 ottobre 2012.

 

 

Mirko Ricci volontario del servizio civile - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 8/3/2018

I Social di ERBA Magazine: