Bandiera Inglese

Una testa intercambiabile per osservare il mondo dall’alto e raccontarsi

Conosciamo lo stravagante personaggio al centro delle opere dell’artista mantovano 2uka


 

Luca Mazzocchi, aka 2uka, classe ’77, inizia a disegnare da autodidatta nel 1993, a soli 16 anni. Complice e fonte d’ispirazione un ragazzo più grande di lui che condivideva con Luca la passione per lo skate e che si era avvicinato al mondo dei graffiti. Così anche Luca inizia ad esprimersi in strada sulle grandi superfici realizzando murales a spray. Un percorso quasi inverso il suo, perché, solo dopo aver sperimentato muri e bombolette, scopre acrilici e pennelli, iniziando a realizzare le sue opere, prima su legno recuperato da casse da imballaggio sul luogo di lavoro, fino ad arrivare alle tele su cui interviene con qualsiasi materiale: spray, pennarelli indelebili, acrilici.  

In realtà i supporti ed i materiali sono solo dei mezzi, dei tramiti, per palesare le sue idee e sensazioni e per placare la sua frenesia artistica. Se ha in mente un’idea, se prova uno stato d’animo, il disegno è il mezzo per portarlo all’attenzione di chi lo andrà a vedere. Un modo forse anche per lanciare messaggi in codice e per raccontare quello che non sempre è facile dire con le parole. Non gli piace definirsi artista, preferisce l’appellativo di ‘creativo’, perché come lui stesso afferma: “Non ho regole nel dipingere e non cerco di raggiungere particolari obiettivi, faccio ciò che faccio perché ne sento il bisogno... mi fa stare bene”.  

E nell’ultimo anno la sua attività artistica si è notevolmente intensificata come lui sottolinea: “Non ho mai dipinto/disegnato con così tanta costanza come nell'ultimo anno. Principalmente per mancanza di tempo e soprattutto di spazio, ma da fine 2016 ho finalmente una stanza/laboratorio in cui posso dare sfogo alle mie gioie e frustrazioni, unico vero motore del mio processo creativo”.  

Al centro delle sue ultime opere uno strano personaggio che muta la testa in base alle sue sensazioni: molto spesso la testa assume le sembianze di un anomalo U.F.O. con tre piccole finestrine-occhio al centro, talvolta di una casetta per uccellini, talvolta di un razzo o di altri soggetti che hanno sempre un significato più profondo rispetto a quello che l’occhio percepisce ad un primo impatto. “Una testa che si può staccare – come Luca ci racconta - per scordarsi il dolore e osservare il mondo e se stesso da altre prospettive”.

Sulle T-shirt di questo stravagante personaggio, che richiama il mondo degli skate, frasi incisive ed emblematiche che arrivano a rafforzare le sensazioni veicolate dall’immagine: Stay Hard, Have a Nice Day, Like a Hamster in the Wheel, I’m Back, Resisti e tante altre.  

E dato che le 2 dimensioni non gli bastavano, da poco ha deciso di veicolare questi suoi messaggi anche in 3D, realizzando delle mattonelline in gesso (di cui realizza lui gli stampi) e affiggendole sui muri della sua città.  

Per conoscere meglio l’arte di 2uka:
Profilo Instagram 2uka77 

 
Disegno realizzato da 2ukaMattonelline realizzate da 2uka
 
Dipinto di ragazza con felpa blutavola da skate realizzata da 2uka per Skate Heart Roma
 
muro realizzato in uno spazio sala prova a Montovaquadro su legno tecnica mista
 
Uno dei disegni di 2uka con testa a barca a velaUno dei disegni di 2uka con testa a casetta degli uccellini
 
cartolina su carta con acquarelli che raffigura sulla maglietta la donnina di C_ska altra artistaquadro di 2uka raffigurante ragazzo che suona
 
disegno 'Stay Young'2uka con la sua testa ad U.F.O. disegnata
 

Francesca Nieri - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 9/7/2018

I Social di ERBA Magazine: