Bandiera Inglese

Londra vista dalla Lazzerini


Manifesto London Calling
 

Per tutto il mese di ottobre, nella Hall della biblioteca Lazzerini, è possibile approfittare di una accurata selezione di CD e DVD dei principali esponenti musicali della scena londinese, affiancati a guide della città specificatamente studiate per andare sulle tracce di alcuni di loro (vedi Beatles, Pink Floyd, ecc.), biografie e altro ancora.

Scrivo “accurata selezione” proprio perché non si tratta di una mera lista filtrata ed esposta, ma di un vero e proprio percorso filologico. È stato gratificante avere la conferma di  come dietro ci sia proprio la passione di qualcuno. Mi ricordo di quando, ancora ragazzino e senza accesso a internet, andavo a bussare alla porta di estranei solo perché qualcuno mi aveva detto che l’estraneo di turno aveva una copia del disco che mi mancava. Capitava, poi, che quegli estranei diventassero degli amici (che saluto), mentre adesso certe cose le lasciano fare a degli algoritmi.

“Quando devo preparare una bibliografia tematica - mi raconta Alice, che ha curato l’allestimento del palchetto della Hall - cerco sempre di coniugare un argomento che può essere calzante col periodo in corso, i miei gusti personali (perché ritengo che niente riesca bene come quello che amiamo di più!) e la possibilità di mettere in evidenza sezioni della biblioteca meno conosciute o meno fruite. Per il mese di Ottobre ho pensato ad una bibliografia legata a Londra e alla musica inglese, due mie grandi passioni e mi è sembrato il giusto pretesto per esporre principalmente dei CD, che sono sicuramente i materiali meno gettonati per il prestito”.

Ecco, personalmente provo una sincera gratitudine nei confronti della biblioteca proprio per il suo catalogo multimediale (tanto da riuscire a dedicargli un’apposita rubrica qui su Erba Magazine - “Potrei avere le cuffie?”), soprattutto per l’attenzione con cui questi vengono scelti ed esposti. 

Nel tempo delle playlist, sembra quasi anacronistico suggerire di prendersi il tempo di ascoltare un intero album di un singolo artista, ma con la giusta convinzione di volercisi avventurare ci si potrebbe anche piacevolmente perdere scoprendo molto di più della semplice hit che magari contiene, magari abbinando proprio una delle letture proposte

Ho qui con me la lista del materiale selezionato, che va dagli anni sessanta fino agli anni duemila, ma preferisco lasciarla scoprire di persona augurando buon viaggio, Londra chiama.


 

Alessio Cerasani - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 29/1/2019

I Social di ERBA Magazine: