Bandiera Inglese

Pillole del buonumore... Anzi LIBRI!

Una libreria a Firenze dove scegliere il libro giusto per l'umore giusto


 

A Firenze ha aperto una vera chicca, una libreria che riempie il cuore, grazie alla cura scrupolosa della proprietaria Elena Molini, che ha voluto creare un piccolo spazio dove poter scegliere il libro giusto per l'umore giusto.

Da qui il nome 'Piccola Farmacia Letteraria'...  

Un sogno nel cassetto di Elena che ha lavorato tanto nel settore dei libri. Finalmente lo ha potuto realizzare aprendo un spazio tutto suo dove poter trasmettere un messaggio davvero profondo, quello dell'amore per i libri, un libro cura ogni malumore. E così noi di Erba magazine l'abbiamo intervistata...

 
Foto entrata della libreria - credit Mattia Marasco
 

Possiamo davvero dirlo... 'Un libro al giorno toglie il medico di torno?'
Il libro ha un grande potere terapeutico, soprattutto quando si incontra quello giusto nel momento giusto. Attraverso la trasposizione e l’immedesimazione, consente di guardarsi dentro, vedere le cose da una prospettiva diversa, prendere in considerazione soluzioni alternative, comprendere meglio la realtà che ci circonda, conoscersi, amarsi. Certo non può sostituire il medico, ma sicuramente è un ottimo tonico.

Raccontaci come sei arrivata a pensare di creare questo adorabile spazio...
In realtà è sempre stato nei miei pensieri, forse prima mi mancava solo un po’ di coraggio e intraprendenza. Tutto ha avuto inizio mentre lavoravo come dipendente in una grande catena di librerie; notavo come le persone cercassero sempre più un libro che fosse legato a un particolare stato d’animo, emozione o momento che stavano vivendo. Mi fermavo ad ascoltarli, ma non era così semplice in quella realtà commerciale. Ho quindi pensato di creare questo spazio dove il libro potesse tornare alla sua dimensione originale, quella di un'opera d’arte e dove creare legami con i lettori e la comunità del quartiere.

Se ti chiedessi un libro che possa rappresentare la storia della tua vita e il motivo? Cosa sceglieresti? Non c’è un libro credo che possa rappresentare in toto la vita di qualcuno, siamo esseri in continua evoluzione e “il rimedio” che si cerca tra le pagine è legato sempre allo stato d’animo e alla situazione che stiamo vivendo in quel momento specifico. In questa fase della mia vita per esempio mi riconosco molto nel nuovo romanzo di Massimo Vitali “Una Vita al giorno”; sarà che forse gli anni passano anche per me e se è vero che gli “anta” non sono ancora vicinissimi, quel traguardo in vista mi porta comunque a fare bilanci, a riconsiderare le scelte fatte e valutare nuovi modi per trovare la felicità anche nel caos di questa frenetica vita moderna.

 
Bugiardini collegati ai libri della libreria
 

Un libro che ti ha rapito il cuore e un libro che ti ha accompagnato in periodo un po’ giù?
Un libro che mi ha scosso nel profondo e allo stesso tempo mi ha fatto ritrovare la forza per affrontare le sfide della vita è “L’amore al tempo degli scoiattoli” di Elisabeth McKenzie che, con stile leggero e ironico, esplora le fragili relazioni umane. Racconta di una giovane donna intrappolata in una routine fatta di lavori noiosi per finanziare la sua vera passione. Il suo mondo però viene messo in crisi non da una proposta di lavoro, ma di matrimonio. Quando Paul le chiede di sposarla infatti tutta una serie di segreti spuntano fuori esattamente come gli scoiattoli nel loro giardino. 

Quando ho visto la tua splendida libreria, mi ha tanto ricordato il film "C'è posta per te" con Meg Ryan e Tom Hanks. Adoravo la protagonista che sapeva raccontare ogni libro e faceva appassionare il lettore. Forse questo si perde nelle grandi catene di negozi di libri?
Sicuramente le dimensioni più contenute della mia libreria aiutano a creare un rapporto intimo e speciale con i clienti. Quello che però la rende davvero particolare sono i bugiardini che curo personalmente e scrivo solo dopo aver letto il testo. Ogni libro alla Piccola Farmacia Letteraria infatti è catalogato in base alle emozioni che contiene e nel bugiardino vengono raccolti l’indicazione terapeutica, la posologia e gli effetti collaterali. Queste informazioni servono a guidare i lettori nella scelta del testo più in linea con le proprie esigenze, in piena autonomia senza dover temere l’eventuale giudizio di un commesso. Se poi vogliono un consiglio, io sono sempre qui pronta ad aiutarli.

 
foto interno libreriaInterno libreria e responsabile - foto Mattia Marasco
 
Non rimane che farci una visita quindi:
Pagina FB della 'Piccola farmacia letteraria'

 

Daria Derakhshan - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 30/5/2019

I Social di ERBA Magazine: