Bandiera Inglese

L'Ideista - Creazioni originali realizzate con oggetti riciclati


Come nasce L'Ideista?
"L'Ideista nasce alle scuole elementari durante un tema in classe con l'obbiettivo di espandere la propria fantasia, e se chi coltiva i fiori è un fiorista, chi coltiva le idee è un'ideista.

Circa venti anni dopo, nel 2019 nasce L'Ideista, laboratorio di Upcycling a Firenze".

Quali materiali prediligi lavorare e perchè?
"I materiali che preferisco sono quelli che riescono ad assicurare una maggiore durata nel tempo del prodotto e una maggior ecosostenibilità.

Stop alla plastica, largo legno, vetro, metallo: più il prodotto creato con questi materiali sembra irrecuperabile ed esaurito, più cerco una via per riutilizzarlo".

 
 

Come ha origine l'idea di dare forma agli oggetti "Rott-Amate"?
"Nella realtà di oggi siamo abituati alla logica dell'usa e getta, dell'obsolenza programmata.

Molti materiali della vita di tutti i giorni hanno caratteristiche complete in completa contraddizione: il vetro per esempio è un materiale resistente, igienico e esteticamente affascinante.

Nella cultura giapponese è nota l'arte del kintsugi, dove oggetti in ceramica rotti vengono riparati colando oro nelle crepe: le cicatrici danno maggior valore ad un oggetto raccontando così la sua storia.

Recuperando gli oggetti dalla vita breve, cerco di raccontare la loro storia: oltre l'aspetto usa e getta c'è molto di più".

 
 

Cosa ne pensi a riguardo del riciclaggio e della salvaguardia del nostro paese?
"Penso che l'ecosostenibilità sia il nostro futuro, anzi, il nostro presente: prima ci accorgiamo che le risorse che cerchiamo le abbiamo già sotto gli occhi di tutti i giorni, prima il nostro pianeta potrà salvarsi.

Nel mio piccolo, cerco di dare il mio contributo ricreando prodotti con materiali di recupero, già immessi nell'ambiente e quindi altrimenti destinati a incrementare la già troppo ricca produzione di rifiuti.

Inoltre credo che a riguardo del problema bisogna intervenire alla radice: servono norme più serie in materia e una maggiore educazione al rispetto dell'ambiente".


 

Daria Derakhshan - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 28/5/2020

I Social di ERBA Magazine: