Bandiera Inglese

Gran Prato e la ricchezza del km0


Come e da chi nasce l'Associazione Gran Prato?
"L'Associazione Gran Prato nasce da un'idea del Prof. David Fanfani, docente di pianificazione del territorio all'Università di Architettura di Firenze, fondatore e presidente del Parco Agricolo di Prato.

Il Prof. Fanfani circa nove anni fà, mi parlò di questo progetto e così facemmo delle riunioni con vari attori della filiera.

Il motivo era il seguente: nel 2007 si verificò un notevole crollo del prezzo dei cereali e gli agricoltori avevano smesso di coltivare il grano, quindi l'obbiettivo della filiera era dare maggior valore economico al frumento in modo che gli agricoltori lo coltivassero, uscendo da una logica di prezzi globali".

 

Come Gran Prato valorizza la nostra città?
"Gran Prato valorizza la nostra città perché si basa sul concetto di 'completamente prodotto a Prato'.

Il pane di Gran Prato viene prodotto con il disciplinare della 'Bozza pratese', storico tipo di pane conosciuto in tutta la Toscana, soprattutto a Firenze da ormai più di cento anni".

 
 

Quali sono i punti fondamentali su cui si basa la vostra Associazione?
"Il punto fondamentale è certamente il metodo di coltivazione che è regolato da un disciplinare ben preciso, dettato dal Comitato Tecnico Scientifico della nostra Associazione.

La Bozza pratese è un pane prodotto con solo lievito madre che segue queste regole a partire dalla coltivazione del grano per arrivare alla composizione dell'impasto del pane stesso."

 

Cosa pensate della politica Chilometro zero? Come si può applicare alla nostra città?
"Pensiamo che sia uno dei modi più efficaci per uscire dal sistema globale dei prezzi e quindi può essere remunerativo non solo per quanto concerne l'agricoltura, ma anche per tutti i settori economici della città.

 
 

Il chilometro zero dovrebbe essere promosso con maggiore incisività, magari dando la possibilità di sfruttare spazi gratuiti al coperto per realizzare al proprio interno la realtà come il mercato 'Terra di Prato'.

La mentalità che si basa su questo concetto potrebbe essere applicata anche ad altri ambiti diversi dell'agricoltura, alla ristorazione magari."

Paolo Colzi
Vicepresidente Gran Prato.


Clara Carlesi - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa


Ultima revisione della pagina: 18/12/2020

I Social di ERBA Magazine: