Bandiera Inglese

Sostenere il proprio progetto con una campagna di crowdfunding

 

La campagna di crowdfunding è uno dei modi più efficienti per sostenere un proprio progetto, anche a livello economico.
 
Ci sono vari modelli di Crowdfunding:

Donation Based, dove non è prevista alcuna ricompensa per il sostenitore che effettua la donazione.

Reward Based, al contrario della Donation Based, è prevista una ricompensa per coloro che contribuiscono ad uno o più progetti. La ricompensa non è mai economica.

Lending based, una funzione che consente ad enti ed imprese di dare (o ottenere) prestiti a/da altri utenti.

Equity based, funzione che consente di diventare 'azionista' del progetto che si intende finanziare.

 
 

Oltre a questi modelli esistono altre regole necessarie per avviare una campagna di crowdfunding in piena sicurezza: le piattaforme di crowdfunding di solito trattengono una percentuale su quanto raccolto le campagne possono essere 'raccogli tutto' o 'tutto o niente'.

Nel primo caso il destinatario della donazione raccoglie tutti i fondi che se non è stato raggiunto l’obiettivo.

Nel secondo caso invece il destinatario raccoglie i fondi solo in caso di raggiungimento dell’obiettivo.

 

Tra le piattaforme più conosciute e usate ci sono:

 

Derev

Azienda tutta italiana opera a livello internazionale con sedi a Milano e Napoli

Nel 2013 Derev ospita la più grande campagna di reward crowdfunding in Italia (1.465.000 € per ricostruire Città della Scienza a Napoli) e viene nominata Digital Democracy Leader dal Parlamento Europeo e Microsoft e nel 2017 è inclusa dalla Commissione Europea tra i 5 operatori di sharing economy più influenti in Europa per la capacità di generare empowerment. DeRev prevede 3 formule: 

'All or nothing' - i contributi sono restituiti se non viene raggiunto o superato l'obiettivo della campagna in un massimo di 90 giorni. Adatto ai progetti che hanno bisogno almeno della cifra indicata per essere realizzati

'Keep it All' - tutti i contributi raccolti in un massimo di 90 giorni vengono accreditati anche se non viene raggiunto l'obiettivo della campagna. Rivolto ai progetti che possono partire anche se non è raccolto l'intero importo.

Fundraising - consente la raccolta di fondi con accredito istantaneo senza un obiettivo minimo né limiti di tempo. Riservato ad organizzazioni no-profit, partiti politici ed enti pubblici che vogliono finanziare un'attività continuativa.

 

Eppela

Eppela è la piattaforma di crowdfunding, reward-based e generalista, che permette di lanciare gratuitamente un progetto, condividerlo pubblicamente e ottenere un  finanziamento collettivo per la sua realizzazione.

Il traguardo economico, viene fissato dai progettisti al momento della stesura del progetto e non può essere cambiato nel corso della campagna.
Normalmente le campagne su Eppela durano da 15 a 40 giorni.

Eppela applica due formule di finanziamento, 'tutto o niente' e 'prendi tutto'. 

Nel primo caso, se la somma non viene raccolta per intero entro il tempo prefissato, le offerte raccolte durante la campagna verranno riaccreditate sulle carte di credito dei singoli sostenitori. La formula 'prendi tutto' viene riservata a progetti a elevato impatto umanitario; in questo caso, il progettista riceve la somma raccolta indipendentemente dal raggiungimento del traguardo prefissato.  

Eppela svolge azioni di co-marketing rispetto ai progetti, investendo in customer service, tecnologia, formazione e, in alcuni casi, promozione stampa e web. Per questa ragione, solo ed esclusivamente in caso di successo del progetto nella modalità 'tutto o niente', Eppela trattiene una percentuale sul totale raccolto oltre ai costi di servizio del sistema su ogni pagamento.

 

GoFundMe

La piattaforma GoFundMe non prevede limiti di tempo della campagna.

La raccolta fondi rimarrà attiva per tutto il tempo che si desidera, sebbene ci siano delle scadenze per impostare i prelievi che si dovranno rispettare per evitare che le donazioni vengano rimborsate, si può scegliere di disattivare le donazioni o rimuovere la raccolta fondi dal sito. 

Raggiungere l’obiettivo non è comunque obbligatorio.

Con GoFundMe, si può tenere ogni singola donazione che si riceve. La campagna continuerà ad accettare donazioni anche dopo che l’obiettivo è stato raggiunto. Superata la soglia, il misuratore sulla pagina della campagna mostrerà semplicemente che si è ricevuto più fondi rispetto all’obiettivo.

 

Ko-fi

Ko-fi è una community online, per alcuni versi simile ad un social network, che consente soprattutto ad artisti-freelance di trovare sostenitori per i loro progetti.

Il sito offre la possibilità di sostenere i diversi progetti offrendo un caffè (kofi appunto) dal valore variabile una tantum o secondo un determinato calendario, per non far mancare mai il proprio supporto.

Ko-fi non trattiene nessuna percentuale per se. 

Altro aspetto interessante è il fatto che Ko-fi offre la possibilità di vendere i propri beni o servizi: che tu sia un pittore o un videomaker, puoi vendere le tue opere o i tuoi tutorial direttamente su Ko-fi.

 

Ulule

Ulule è una piattaforma di reward-based generalista che ti permette di scoprire e dare vita alle tue idee.

I progetti sono finanziati soltanto se raggiungono (o superano) il loro obiettivo finanziario.

Sulla piattaforma sono autorizzate solo ricompense materiali e/o simboliche: oggetti legati al tuo progetto, servizi distribuiti dal tuo progetto, eventi, etc...  Non sono ammesse ricompense di carattere finanziario (buoni sconto, riduzioni, interessi, prestiti o altri corrispettivi di natura monetaria). 

Per quanto infine riguarda le commissioni, Ulule applica una commissione soltanto per i progetti finanziati con successo. Non viene trattenuta nessuna commissione se un progetto non raggiunge il suo obiettivo finanziario al termine della campagna.

 

Fonte

Ultima revisione della pagina: 23/3/2021