Bandiera Inglese

L'incredibile storia dell'Isola delle Rose


Una storia che ha dell'incredibile, l'Isola della Rose è davvero esistita e fu pensata ed ideata dall'ingegnere bolognese Giorgio Rosa alla fine degli anni '60, egli costruì una piattaforma artificiale sul mare e cercò di renderla riconosciuta come Stato indipendente.

Rosa era un neo laureato in ingegneria, ambizioso che aveva voglia di sperimentare e progettare.

Quelli erano anni di crescita, novità, di sperimentazioni e Rosa non era da meno: voleva costruire una piattaforma sul mare e così fece.

 
 

Questa storia ha affascinato tanto il regista Sydney Sibilia che ha deciso di girarci intorno un film esclusivo per la piattaforma di Netflix.

L'obbiettivo di Sibilia è di catapultare lo spettatore in una vicenda dimenticata, egli riesce a ricostruire un periodo storico lontano, rendendolo vicino a chi lo guarda.

 

Una scelta impeccabile anche per il cast: Elio Germano che rende dignità al suo Giorgio Rosa, la talentuosa Matilda De Angelis che interpreta la compagna Gabriella ed un meraviglioso Fabrizio Bentivoglio nei panni del Ministro dell'Interno.

Esilaranti i colloqui e i battibecchi tra Bentivoglio e Luca Zingaretti durante l'arco del film, il racconto è pieno di ironia, una commedia che passa piacevolmente, divertente e davvero ben girata.

 

 

Daria Derakhshan - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 6/4/2021

I Social di ERBA Magazine: