Bandiera Inglese

Terra di Prato

Mercato dei produttori agricoli del piccolo artigianato alimentare


La redazione di ERBA magazine ha intervistato Fabio Cocciardi Presidente Associazione Mercato Terra di Prato.

Siamo quello che mangiamo e per avere un'alimentazione sana e di qualità bisogna conoscere i prodotti che si comprano.

Terra di Prato è un'opportunità per acquistare direttamente da chi produce, senza passaggi intermedi, per nutrirsi con alimenti genuini e di stagione.

Ogni edizione è un'occasione per scoprire e riscoprire, direttamente dagli agricoltori e da esperti, la proprietà e le caratteristiche di alcuni cibi, la stagionalità degli ortaggi e della frutta, nell'ottica di una riappropriazione delle tipicità locali e di quel sapore contadino da non dimenticare.

Mercato nuovo sperimentale
Il nuovo mercato coperto si presenta come una vetrina di prodotti agricoli ed artigianali del nostro territorio, con 20 banchi di frutta, verdura, formaggi, vino di Carmignano e molto altro, tutti di aziende pratesi o della provincia e zone limitrofe.

Rispetto al mercato del sabato mattina ci sarà anche un banco dedicato allo street food di qualità con piatti pronti preparati con specialità del territorio.

Dove e quando:

  • Sabato dalle 8.00 alle 13.00 in Piazza del Mercato Nuovo;
  • Martedì e giovedì dalle 7.30 alle 14.00 in via sperimentale fino al 31 dicembre, come mercato coperto, in via Umberto Giordano 5, al Macrolotto Zero.

Come nasce questa iniziativa e chi vuole coinvolgere?

"Il Mercato nasce nel 2009, su iniziativa del Comune di Prato grazie ai fondi che la Regione Toscana aveva stanziato per la nascita di mercati contadini in tutta la regione. Dal 2011, terminata la fase sperimentale coperta dai fondi regionali, la gestione è stata interamente affidata all'Associazione costituita fra i produttori partecipanti. Da allora, il mercato è in continuo sviluppo, coinvolgendo sempre più partecipanti e passando da un'edizione al mese ad una settimanale. Al mercato infatti partecipano aziende agricole provenienti principalmente dalla provincia di Prato ed anche da altre zone limitrofe. Sono presenti anche alcune aziende selezionate provenienti da fuori regione che partecipano in qualità di ospiti con prodotti che qui non è possibile trovare".

 
 

Perché la scelta dell'acquisto diretto con l'azienda agricola?

"Facendo la spesa alimentare da chi produce è possibile chiedere informazioni sui prodotti, sulle metodologie seguite nei processi produttivi e si acquisiscono informazioni che solo i produttori possono trasmettere, con la loro esperienza e la capacità di condividere la propria esperienza con i consumatori. Non di rado, alla spesa al mercato si accompagnano visite in azienda, che i nostri produttori sono sempre lieti di ricevere, dove la realtà può essere toccata con mano".

 

Come sono state selezionate le azienda agricole all'interno del Mercato?

"Inizialmente con un bando promosso dal Comune di Prato. Alle aziende che hanno presentato domanda di partecipazione è stato assegnato un punteggio ed in base a quello sono state chiamate a partecipare. Oggi è ancora possibile presentare domanda ma ovviamente le aziende vengono chiamate solo quando si libera un posto. In ogni caso, vengono prima visionate 'in campo' da un team di agronomi, che poi passano anche al mercato a verificare la corrispondenza fra quello che viene prodotto e quello che viene posto in vendita".

 

Quali prodotti tipici di Prato potremmo trovare da voi?

"A terra di Prato è possibile trovare quasi tutto quello che serve da portare in tavola. Frutta e verdura, salumi e formaggi, carne e pesce, miele, vino e olio, e poi i trasformati: piatti pronti, salse, confetture, dolci e biscotti, succhi di frutta, pasta e tutto il resto. E non mancano prodotti della tradizione pratese come il vinsanto ed i cantucci, il pane di Prato, la carne di Calvana, la mortadella di Prato e tante altre golosità".

Per maggiori approfondimenti
Pagina Facebook


Lorenzo Napolizzi - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 7/7/2021

I Social di ERBA Magazine: