Bandiera Inglese

Intervista alla Compagnia Teatrale Les Moustaches

Per lo spettacolo La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza


La redazione di ERBA Magazine ha intervistato la Compagnia Teatrale Les Moustaches in previsione dello spettacolo teatrale: La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza.

Lo spettacolo rientra nella rassegna teatrale Ex Temporaneo e si terrà negli spazi artistici di Officina Giovani venerdì 12 Novembre alle ore 21.00.

Cosa vi aspettate dalla residenza artistica Officina Giovani?

Foto di Ilaria Salvagno e Giacomo Moceri

'Da quello che vediamo e sappiamo di Officina Giovani ci aspettiamo un incontro luminoso. Un incontro che non si dimentica, ci auguriamo di andare oltre allo scontro di una data secca di un freddo venerdì di Novembre. Ci sono molte affinità tra di noi: la giovinezza, il sogno, il coraggio, la resistenza. Queste virtù bisogna saperle coltivare, difendere e condividere, senza mai scadere nella tanto dolce quanto amara, trappola della retorica'.

 

Qual è il vostro target di riferimento Teatrale?

'Targetizzare il teatro significa (per noi) creare un gruppo di nominati che disintegrano il compito sociale di questo mestiere. Creiamo delle storie, dense di poesia e colori dell'animo umano, con l'obbiettivo difficilissimo (ma al tempo stesso essenziale) di parlare a tutti e mai solamente a qualcuno in particolare'.

 

Quanto questa commedia può far riflettere nei confronti della società odierna?

Foto di Luca Carlino

'Il nostro protagonista è un ragazzo che vive oggi, dunque nella società che ci appartiene, ma le sue giornate si consumano in un luogo distante, remoto. Ciccio è lontano dalla città, dall'influenza mediatica, dalla potenza estrema del contemporaneo, ha ha comunque la forza incontrollabile e universale di un ragazzo che vuole vivere oggi, adesso, in questo istante, in questa società tanto affascinante quanto pericolosa. Dunque è Ciccio che ci racconta il suo punto di vista, di come uno come lui (con i suoi sogni, le sue speranze, le sue paure, le sue gioie..) prova a vivere nel mondo che gli appartiene'.

 

Attraverso cosa la vita del protagonista Ciccio supera pregiudizi e stereotipi?

'Pregiudizi e stereotipi stanno nella mente incattivita di chi giudica, di chi mente, di chi ha paura. Ciccio ci insegna che i pregiudizi e gli stereotipi fanno male, sono cattivi, gratuiti, che non dovrebbero esistere, mai; esistono solo i fiori, la musica, le mucche, il cielo, un uovo, una gallina che fa un uovo, i sogni'.

 

Come nasce il Progetto della Compagnia Teatrale Les Moustaches?

'La storia della nostra nascita non è poi così avvincente, se non che il seme germogliante della nostra creatività sboccia a Fara Gera d'Adda (una Spoon River della bassa bergamasca). Circa una decina di anni fa, diversi ragazzi a cui piaceva fare teatro si incontra e inizia a divertirsi. La cosa bella è la perseveranza, lo studio, gli errori, la dedizione, la fiducia e la fatica che ci ha portato a toglierci diverse soddisfazioni; ad essere qui - ora, Alberto, Giulio, Tommaso, Ludovica e Pietro, a fare teatro, ad inventare delle storie con l'unico imprescindibile desiderio di emozionare - di fare stare bene chi ci viene ad ascoltare.'

Alberto Fumagalli - Les Moustaches

Per maggiori informazioni sullo spettacolo


Lorenzo Napolizzi - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 15/11/2021

I Social di ERBA Magazine: