Bandiera Inglese

Serata Fokine

Petruška
Michel Fokine coreografia
Igor Stravinskij musica

L'uccello di fuoco 
Michel Fokine coreografia
Igor Stravinskij musica

Giuseppe Mega direttore

MaggioDanza

Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

Teatro Comunale di Firenze
15, 16, 17, 18 Gennaio 2009


Dal 15 al 18 Gennaio il Teatro del Maggio vede in scena la produzione dedicata alla celebrazione dei mitici Ballets Russes di cui nel 2009 cade il centenario della fondazione, avvenuta esattamente nel 1909 a Parigi ad opera dell'impresario Sergej Diaghilev. I Ballets Russes sono la prima grande compagnia di danza del Novecento e Michel Fokine, nato a San Pietroburgo nel 1880, ne fu il coreografo principale fino al 1912, quando abbandonò l'ensemble per contrasti con Nijinsky: Fokine; infatti, sentiva sempre più il bisogno di naturalezza e verità.

In omaggio a questo straordinario artista e all'esperienza dei Ballets Russes, MaggioDanza ripropone 'Petruška' del 1911 e 'L'uccello di fuoco' del 1910, entrambe create per la compagnia di Diaghilev. Anima della serata è il grandissimo ballerino, stella mondiale della danza, ora anche direttore della Compagnia di Ballo del Maggio Musicale, Vladimir Derevianko che compie cinquant'anni in scena, interpretando uno dei ruoli più impervi e tecnicamente impegnativi: la marionetta di Fokine / Stravinskij, ovvero Petruška, nel cui corpo si legge una natura ingenua, insieme dolente e malinconica. Nei panni della famosa marionetta, Derevianko interpreta un soliloquio che è una delle pagine più alte, intense e davvero ardue della letteratura coreografica del Novecento. Vladimir Derevianko è Petruška nelle prime due recite, poi il ruolo passa ad Alessandro Riga; accanto a loro la ballerina è interpretata da Paola Vismara e da Sabrina Vitangeli, il moro da Bruno Milo e Leonardo Velletri, il mago da Fabrizio Pezzoni e il diavolo da Cristiano Colangelo.

Il secondo balletto, 'L'uccello di fuoco', attinge ad un ciclo di racconti popolari dell'Antica Russia, che vedono protagonista il Principe Ivan, impulsivo e focoso, pronto a catturare l'uccello incantato, a innamorarsi di una misteriosa principessa ed infine a contrapporsi con spavalderia al terribile mago Kaščej, che tiene la fanciulla prigioniera in un mondo tenebroso popolato da creature mostruose. Golovin e Baskt immaginano per la fiaba danzata un fantasioso allestimento policromo, vibrante dei colori della terra e del fuoco, fatto di linee tondeggianti e voluttuose che richiamano le antiche raffigurazioni della cultura popolare russa. L'uccello di fuoco è interpretato da Letizia Giuliani, poi Paola Vismara, il principe Ivan da Umberto De Luca e Bruno Milo, la principessa da Damiana Pizzuti e Sabrina Vitangeli, Kascej da Leone Barilli.

L'Orchestra del Maggio è diretta da Giuseppe Mega.



Samantha Russotto - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: