Bandiera Inglese

La Memoria del Teatro San Carlo di Napoli

Mostre a Danza in Fiera 2009

 
Meravigliosi costumi carichi del fascino del tempo, fotografie, bozzetti per costumi e scenografie degni di essere definiti dei gioielli della storia del teatro e dell'arte, riscostruiscono la storia di uno dei teatri più importanti del nostro paese, ormai prossimo all'apertura di un proprio Centro Documentazione e Museo Storico.

Frutto del clamoroso successo avuto dalla mostra Alla scoperta di un protagonista: il Teatro San Carlo -a cura di G. Giustino e L. Valente e N. Nicosia per gli allestimenti- nel luglio 2008, viene riproposto all'interno della kermesse fiorentina un saggio dei tesori raccolti a partire dal 1737 -anno di fondazione del teatro- ad oggi. Tesori che allieteranno l'anima del visitatore appassionato dell'arte del balletto sperduto tra gli stand commerciali. Ammirazione bambinesca difronte ai costumi che danno corpo ad alcuni dei più fantasiosi personaggi dello Schiaccianoci -la Fata Confetto, la Fata dei Ghiacci-, di Pulcinella, e a quelli carichi di pathòs e mistero dell'Opium di Cocteau.

Un fremito d'emozione difronte alla lettura dei cartellino che ci svela tra i bagliori bianchi e azzurrini porpio il costume indossato dalla Fracci per Giselle.

E ancora curiosità difronte alle numerose fotografie che ritraggono passo dopo passo le scelte di programmazione del teatro partenopeo, con i suoi storici interpreti e protagonisti da Roland Pètit a Pina Bausch, da Bianca Galizia ad Anna Razzi ed Elisabetta Terabust, e ancora Ekaterina Maximova, Alessandra Ferri, e dulcis in fundo la sempiterna espressività dei volti della Fracci e Nureyev.

In fine una strizzatina d'occhio agli interditori della storia della danza e dell'arte contemporanea. Una delle pareti ospita le copie dei bozzetti realizzati espressamente per il San Carlo da Prampolini -1951-, per L'Heure Espagnole di Ravel, promettono di stupore difronte agli originali conservati nell'Archivio del Teatro e prossimi all'esposizione. Esposti anche i bozzeti per i costumi realizzati da Picasso per Pulcinella, posseduti in copia dal Teatro e conservati a Parigi.

L'attesa della prossima apertura del Museo S.Carlo -entro il 2009- si fa dunque incalzante. Il risultato, che abbiamo avuto modo di saggiare a Danza in Fiera 2209, si promette senza dubbio interessante e raffinato.



Ilaria Meoni - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: