Bandiera Inglese

Fortapasc

 

Di Marco Risi (2008)

Giancarlo Siani è l'unico giornalista ucciso dalla camorra, nel 1985, quando aveva 26 anni. Il film ripercorre gli ultimi quattro mesi della sua vita, in cui decide di smettere di trattare i fatti camorristici come mera cronaca nera, ma di indagare più a fondo nelle notizie. Scopre così una serie di appalti truccati per la ricostruzione dopo il terremoto in Irpinia e svela i meccanismi interni alle famiglie camorriste rivali. E' proprio quest'ultimo articolo che causerà la sua condanna a morte.

L'ho trovato un film molto ben fatto, che mostra in ogni particolare l'attività di Giancarlo, il modo cercava di verificare le notizie e si informava, sempre di persona, sempre mettendoci la faccia e il nome. Molto interessanti anche i ritratti dei boss: le loro manie di protagonismo personale, la loro vanità e tutti quei meccanismi che noi, da fuori non vediamo, e nei quali Giancarlo Siani era riuscito a penetrare.



Stella Mattioli - Redazione ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: