Bandiera Inglese

Shadi Ghardirian

 
un paio di scarpe col tacco rosse e un paio di stivali neri
Fonte: coutesy Co2 contemporary art

Espressione di coscienza, di vitalità, estro così è la fotografa iraniana Shadi Ghadirian che esporrà presso la Co2 Contemporary Gallery di Roma nella sua 1° personale nazionale una serie di autentici scatti dal 8 maggio-30 giugno 2009 dal titolo "Ghost gifts".

Artista da sempre ben accetta a far intravvedere con una realistica ironia l'ambivalenza del suo Paese contraddistinto appunto da un' estrema chiusura mentale e sguardo verso il tanto 'odiato' Occidente. Già in passato quest'artista ci aveva fatto scorgere con una fulgente bellezza concettuale nel ciclo Like Ever Day il suo connubio con la tradizione (data dei cadenziati, corali scatti di donne vestite nei loro abituali costumi, che sotto il sagace taglio visivo dell'artista assumevano via via all'altezza del viso, manufatti ed utensili di uso quotidiano).

In questa mostra personale invece, mostrerà lavori già realizzati nei vari cicli come 'Nil Nil', 'White Square', ma scelti per tale importante occasione. E' davvero interessante come riesca a scegliere, a scremare la scena apportando anche in situazioni dure, violente un tocco femminile e di speranza. Shadi Ghadirian si può giustamente porre come una sorta di ponte tra due culture non solo orientale ed occidentale, ma proprio di tradizione e riscatto del suo propria nazione. Un'artista che darà e saprà dare esiti sempre da così tanto attesi in aulici scatti.

proiettili in fila con fiocco rosso
Fonte: coutesy Co2 contemporary art

 


Valeria Lombardi - Redazione ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: