Bandiera Inglese

Grande adagio all'imbrunire

 

ideazione e direzione Virgilio Sieni
con Enzo Lenzi, Marinetta Mai, Ada Marri, Pierluigi Montesi, Andreina Viti, Elsa Puliti, Lucia Ricucci
a cura della Compagnia Virgilio Sieni e dell'Accademia sull'arte del gesto
assistente alla regia Irene Stracciati


In una corte interna di Villa Pazzi a Parugiano, prende vita l'ultimo spettacolo dell'Accademia sull'arte del gesto fondata e diretta da Virgilio Sieni nel 2007.
'Grande adagio all'imbrunire', un elogio alla lentezza e alla ricerca che si compone di movimenti astratti, ma non causali, come potrebbe a prima vista apparire, coreograficamente studiati per dare vita ad un iconografia sacra senese, riproducendo le figure ed i personaggi presenti sulle tele della Maestà di Duccio da Boninsegna e la Maestà di Simone Martini.
Un entourage di uomini e donne tra i 65 e gli 80 anni si lasciano andare in un coro liturgico fatto di piccoli passi, tocchi, sguardi carezze, incastri in sinergia l'uno con gli altri, rispettando i propri tempi e le proprie estensioni, limiti.
Nonostante l'età, non propriamente giovanile del gruppo, lo spettacolo trasmette energia, data forse dalla plasticità costruita dei movimenti, dalla concentrazione dei volti, che queste persone esprimono, distratti soltanto da un lieve sottofondo musicale.
Unico difetto dello spettacolo è la sua fruibilità. Risulta infatti comprensibile soltanto da chi ne conosce i dettagli di stesura e di ricerca, pienamente apprezzabile soltanto se si conosce e capisce i parametri con i quali la performance ha preso forma e vita.
Abbiamo potuto vedere una rappresentazione decontestualizzata dal luogo di origine, forse per questo meno di impatto visivo, ma non meno interessante, molto bravi gli interpreti che hanno dovuto in pochi attimi adattare la coreografia ad un ambiente improvvisato, di ripiego, a causa del maltempo che ha reso impossibile l'utilizzo degli spazi preposti allo svolgimento dello spettacolo.
Questo insieme ad altri spettacoli fa parte del ciclo di eventi proposti da Contemporanea Colline Festival 09, sul territorio Pratese.





Simone Ridi - Redazione ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: