Bandiera Inglese

I 25 anni della Banda Osiris

Essere vicini ai 30 e non sentirli è una gran cosa. Soprattutto se il gruppo dei quattro giullari saltellanti continua a festeggiare i compiuti 25 anni di attività con Banda.25, uno spettacolo-concerto che sprizza costante vitalità.

La Banda Osiris nasce a Vercelli nel 1980, esordendo con spettacoli di strada così originali e frizzanti da riscuotere un successo immediato in Italia e all'estero. Numerosi sono stati gli spettacoli realizzati e le proficue collaborazioni, facendo dell'eclettismo musicale e dell'ironia i loro segni caratterizzanti.

Banda.25 è un viaggio per ripercorrere le mille facce di una carriera poliedrica per stili e generi, portando il riso intelligente su un palcoscenico saturo di strumenti e attrezzature che si trasformano e si combinano in un frullato di pop, new age, jazz, rock, musica popolare e classica. I fantastici quattro (Sandro Berti: mandolino, chitarra, violino, trombone; Gianluigi Carlone: voce, sax, flauto; Roberto Carlone: trombone, basso, tastiere; Giancarlo Macrì: percussioni, batteria, bassotuba) sono scortati per l'occasione da tre giovani musicisti (Raffaele Kholer alla tromba, Roberto Melone al basso e Tommy Graziani alla batteria) e il mix è più che funzionante. Sullo schermo alle loro spalle si proiettono filmati ironicamente musicati e immagini di repertorio (un pianoforte sormontato da una montagna è un altopiano), ma non mancano gli evergreen più attesi come la versione latina di Stand by me e il bassotuba con tutù che volteggia su Čajkovskij. Il digeridu, tromba degli aborigeni australiani, si sposa con il canto di un pastore marchigiano, si ride su Prevèrt e si ascolta Montale che legge la poesia Il rondone, Stefano Bollani fa capolino con un'esecuzione virtuale e le note di Barbie Girl e di Heidi costituiscono, per il gruppo dei fedeli ascoltatori, un filo rosso che fa sorridere.

Talvolta il tono si fa eccessivo e disordinato, ma la macchina è rodata: quattro artisti che sulla scena mostrano di divertirsi in maniera genuina... divertono davvero.

Francesca Martellini - ERBA magazine

Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: