Bandiera Inglese

Pensaci, Giacomino al Metastasio

 
foto di scena
blogs.myspace.com

 
Anni or sono, in un tour della Sicilia, ad Agrigento, tra una granita buonissima, la meravigliosa Valle dei Templi e il cornetto al cioccolato più grande che abbia mai visto, riuscii ad andare a visitare la casa natale di Luigi Pirandello. Vicino al mare, lontana dalla città, si percepiva tutto attorno un'atmosfera serena, pacata, distaccata dal chiacchericcio siciliano di paese. Quella terra così ricca e così fatta di un perbenismo di facciata, che mi ha sempre un pò sconvolto, nel suo essere così paradossalmente affascinante. Pirandello nelle sue opere inserisce dentro tutto questo paradosso senza mai essere banale.

Il protagonista di Pensaci, Giacomino è un vecchio professore, Agostino Toti (Enzo Vetrano) che decide di sposare la giovane Lillina, messa incinta dal fidanzato Giacomino Delisi e vivere deriso dal paese per la situazione incresciosa, pur di aiutare i due giovani e il futuro nascituro. Paradossale appunto. Ancora più paradossale sarà quando il vecchio saggio, agli occhi dei suoi compaesani strambo e scandaloso, dovrà fronteggiare i vari parenti, compreso l'eminentissimo parroco Padre Landolina (Stefano Randisi), in una complicata situazione che diventa sempre più inaccettabile, quanto amaramente ironica.

La regia di Vetrano e Randisi è impeccabile, così come le scenografie: sfalsate, semplici, ma geniali. Tutti gli attori, nessuno escluso, rendono i personaggi ironici e grotteschi, ma dannatamente credibili. La commedia fa ridere di gusto e pensare su quanto, ancora oggi, le nostre convinzioni e il perbenismo di facciata, viaggiano controcorrente con la più ovvia logica morale, fino a far diventare le chiacchiere della gente stupida di paese più importante della vita di un neonato.

Una logica perbenista, che ritroviamo tuttora se non nelle chiacchiere delle vecchie del paese, nella bocca di alcuni nostri politici, che in nome di una logica di facciata moralista, dimenticano la condizione umana (o disumana) delle persone.

Pensaci, Giacomino è al teatro Metastasio fino a Domenica 20 Dicembre. Consigliatissimo.



Marco Giani - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: