Bandiera Inglese

Genitori e Figli

Agitare bene prima dell'uso

 
foto di scena
cineblog.it

 
Genitori e Figli è l'ultimo lavoro di Giovanni Veronesi con l'ottimo Silvio Orlando, Luciana Littizzetto, Margherita Buy, Michele Placido, Max Tortora, Elena Sofia Ricci, Piera Degli Esposti, Emanuele Propizio e i debuttanti Chiara Passarelli e Andrea Fachinetti.
 
Il film ci propone una sorta di duello, ma alla fine si tratta di quotidianità, fra il mondo degli adulti e quello dei giovani. Tutto ci viene raccontato dagli occhi di Nina (Chiara Passarelli). Quando una mattina il suo professore d'italiano Alberto (Michele Placido), reduce da una furibonda lite con il figlio Gigio (Andrea Fachinetti), assegna alla classe un tema dal titolo Genitori e Figli: istruzioni per l'uso, per lei è l'occasione di parlare, per la prima volta, della sua famiglia. Da qui nasce una vera e propria analisi a tutto tondo che tocca i temi, anche più intimi della sua famiglia.

Si racconta dei due genitori, Luisa (Luciana Littizzetto), caposala d'ospedale, e Gianni (Silvio Orlando), che ha lasciato moglie e figli per vivere su una barca; si narra dell'amicizia che lega la madre a Clara (Elena Sofia Ricci), insospettata amante dell'ex marito, e di quella un po' particolare con il collega Mario (Max Tortora); e dell'inspiegabile razzismo del fratellino Ettore (Matteo Amata) e di una misteriosa nonna (Piera Degli Esposti) che ricompare all'improvviso dopo vent'anni.

Il momento clu arriva quando Nina racconta di sé, delle sue amiche, della prima tragicomica serata in discoteca, delle uscite con i ragazzi più grandi e del suo primo innamoramento per Patrizio Cafiero (Emanuele Propizio), un buffo ragazzo dall'ancora più buffo soprannome, Ubaldolay.

E' un film piacevole che ci racconta uno scorcio di vita e che invita a riflettere, come nel perfetto stile di Veronesi.

Da sottolineare un concorso correlato al film per cui, in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, gli studenti italiani sono invitati a elaborare un tema sul rapporto tra genitori e figli. Il produttore del film e proprietario del Napoli Calcio, Aurelio De Laurentiis, ha offerto 20.000 euro per il vincitore per fare un'esperienza all'estero e 30.000 per attrezzare la scuola vincitrice di una sala per la proiezione.



Claudia Morganti - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: