Bandiera Inglese

Lenny Kravitz - It's time for a love revolution

 
Lenny Kravitz è tornato! Per questo nuovo Lp ha ripescato le sonorità dei suoi primi album e, lasciatemelo dire, ha fatto propio bene.

In realtà le sue origini sono fatte di 'scopiazzate' un po' lì e un po' qui... Di fatto il disco è un continuo andare a imitare pezzi ben più famosi. C'è qualcosa di James Brown, qualcosa dei Queen, qualcosa dei Beatles ma non sarò io a dirvi "quale canzone assomiglia a..", lascerò questo 'giochino' (tra l'altro molto facile!!!.. ahi ahi Lenny!) alle vostre orecchie. "Dancin' till dawn" inneggia a far muovere le donne ed il riff di chitarra aiuta molto. "Love love love" fa venir voglia di guidare sull'autostrada del sole, direzione Viareggio, col gomito fuori dal finestrino ed una buona Lucky Strike tra le labbra, mentre "This moment is all there is" è un pezzo perfetto per 'farlo' con la persona amata con tanto di vino e candele, ottimo pezzo! Di amore Kravitz parla in tutti sensi, quello tra uomo e donna, quello per i genitori ed i cari e quello per la pace nel mondo. E poi c'è "I'll be waitin'" singolone suonato (in playback...coff! coff!) a San Remo 2008.

IN SOSTANZA: Lenny Kravitz confeziona un album di pop-rock imitando tutte le canzoni che gli piacevano di più in quel periodo e suonando personalmente tutti gli strumenti ('alla Paul McCartney' quindi!!). Un disco discreto per i fan di Lenny, buono per chi non lo conosce o comunque non ama troppo il rock 'cattivo', ottimo (avete capito bene!!!), ottimo per chi vuole avvicinarsi al rock e vuole farsi una 'cultura', rapida ed efficace di tutto quello che è successo nel rock-pop fino ad oggi. I fan acquistino pure il cd, tutti gli altri scelgano le canzoni che più li aggradano su iTunes.

VOTO: Buono +
 

Alessio Lauria - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: