Bandiera Inglese

L'arte del caffè

L'Italia e il caffè: due cose inseparabili

 

 
Come potrebbe iniziare una bella giornata? Al bancone del bar, con un bel caffè, chiacchierando con gli altri! Siamo in Italia, il paese della cultura del caffè, dove si bevono almeno due o tre caffè al giorno. Più si scende e più i caffè aumentano!

Anche nella maggioranza dei paesi del mondo si beve il caffè, ma non esiste una cultura quotidiana così curata e usata come in Italia. Quando si parla del caffè, però, si deve fare una distinzione fra quello americano e quello normale, il così detto "espresso" che si beve in Italia.

Il caffè americano si ottiene nel modo facendo passare l'acqua calda tra la polvere del caffè. La grande differenza, però, è che si tratta di polvere di caffè non pressata. E' proprio la mancanza di compressione della polvere che conferisce quel gusto del caffè americano particolare che non piace a tutti, ma che viene comunque bevuto in tanti paesi.

Il caffè italiano, invece, viene fatto nei bar con la macchina da espresso o, privatamente nelle famiglie, con la moka. Anche in questo caso, però, ci sono precise differenze.

La moka, tradizionalmente affidata alla storica marca "Bialetti", si trova in ogni casa italiana. La moka produce il caffè con la procedura della torrefazione. L'acqua bolle e, salendo, passa dalla polvere del caffè macinato. Questa procedura, però, ha una pressione relativa. La moka, comunque, riesce a fare un ottimo caffè in un modo abbastanza semplice e immediato.
 
Il migliore caffè, però, si ottiene al bar. Li il caffè viene prodotto con una pressione di 20 bar. Il gusto è meraviglioso, un caffè forte e scuro. Le varianti del caffè restano comunque numerose: macchiato, corretto o quelli strettamente legati alla colazione come il caffellatte o il cappuccino.
 
La varietà che si trova qui in Italia è grandissima. Spesso la professione del barista non è un semplice lavoro, ma una vera e propria vocazione che si deve amare quotidianamente. Qualche volta, quando si vede un barista dietro al bancone intento a fare un caffè, ci sembra abbastanza facile. Seconde me, preparare un buon caffè, è una delle cose più difficili al mondo. Non si tratta solo del modo in cui lo si prepara. E' fondamentale anche come viene trattato il cliente. Entrare in un bar ed essere accolti con un sorriso fa capire tante cose. 

Vedere un sorriso nei volti delle persone può riscaldare un po' questo mondo freddo in cui viviamo. E' la cosa più difficile, ma nello stesso tempo più importante della vita.



Franz Geisberger - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: