Bandiera Inglese

Met: la nuova stagione

Presentata ufficialmente il cartellone 2011-2012

 
pasolini.net

 
Nonostante l'estate sia arrivata qualche giorno fa, possiamo considerare "iniziata" la nuova stagione del teatro Metastasio di Prato, teatro stabile della Toscana.
 
Il cartellone è stato presentato ufficialmente ieri, mercoledì 22 giugno, a Palazzo Strozzi di Firenze. Il direttore artistico Paolo Magelli è riuscito a portare sul palcoscenico pratese grandi nomi e dei capolavori assoluti tradizionali del teatro che riscuotono sempre tanto successo e richiesta. Lo stesso direttore non ha potuto nascondere la scarsità dei fondi e dei finanziamenti. Il problema economico sembra, ancora una volta, essere il principale argomenti di discussione di tutti gli operanti nel settore culturale.
 
A parlare, nell'affollata sala di presentazione, è stato anche il presidente del Metastasio, Umberto Cecchi che sottolinea come la politica sembra essere in conflitto con la cultura. "E' un periodo difficile per la cultura" prosegue il presidente del Met, "che rischia di lasciare il nostro paese privo di strutture necessarie per conservare il suo posto tra le nazioni che ancora oggi sono capaci di insegnare qualcosa in uno spettro completo che va dal passato all'attualità".

Nonostante il problema economico e politico, il teatro stabile della Toscana, continua a lavorare e a lottare con coraggio per presentare una stagione all'insegna della qualità e della tradizione. Il cartellone vedrà il debutto della nuova stagione il 26 ottobre con "La cantatrice calva" di Eugene Ionesco, in prima nazionale per la regia di Massimo Castri (l'uomo che ha fondato lo Stabile). Toccherà poi a "Sarabanda" di Ingmar Bergman, "Il giardino dei ciliegi" di Cechov per la regia di Paolo Magelli, "Elektra" di Hofmannsthal, "Ubu roi" di Harry, "Il malato immaginario" di Moliere e "I fratelli Karamazov" per la regia di De Monticelli sono solo alcuni dei titoli previsti.
 
A gennaio toccherà a Elio Germano con il suo "Thom Pain", e a Lucilla Morlacchi con "Lo schifo". Sul palco del Metastasio anche Toni Servillo con "Letture napoletane", Marcello Bartoli (presente anche in occasione della presentazione della stagione) con "Il bugiardo" di Carlo Goldoni.
 
Da parte nostra l'augurio e i complimenti a tutto lo staff del Met per una nuova stagione che speriamo possa portare tante presenze e tanti applausi.
 



Veronica Valente - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: