Bandiera Inglese

Over Black black

 

 
Nello splendido e affascinante contesto di Castello di Rivara (TO) si è da poco inaugurata un'appassionante e travolgente mostra collettiva multimediale dal titolo Su Nero nero (Over Black black). La mostra voluta da Franz Paludetto, curatore del castello, mostra presso la sezione video-animazione l'ineccepibile video dell'artista fiorentino Luca Matti dal titolo Inestricabilmente del 2003.

Bisogna per un attimo tornare indietro alle origini di questo castello che dista circa 30 km da Torino. Il castello fu sede della splendida Scuola di Rivara di pittori paesaggisti che si incontravano in estate per dipingere alla maniera dell'en plein air attorno circa al 1860. Tra i tanti artisti formati proprio da questa scuola ricordiamo Federico Pastori, con il suo dipinto "Incamminiamoci".
 
Come si potrà constatare dalla mostra Over Black black, vi sono sia artisti nazionali, sia internazionali, accomunati dal colore nero, dai medium piu' diversi e disparati, cercando di interagire attorno al tema preposto per la mostra. La mostra cade proprio nei primi dieci anni dalla caduta delle due torri gemelle di New York. Sono stati anni di transizione mondiale, di indugi, di vittorie, di cupi silenzi di attesa come i giorni successivi dopo l'implosione delle Twin Towers. Sono stati anni che hanno fatto avvertire una sorta di paura di un'ipotetica Terza Guerra Mondiale.

Vi consiglio di andare nella sezione video (1.03 m) e guardare il video del 2003 dell'artista Luca Matti. Potrete constatare la sua unicità. Forza costruttiva e bravura descrittiva in una sublime capacita' di mostrare un uomo, l'"Uomo" di Luca Matti (dal quale si originano poi tutti i suoi lavori, dipinti e progetti). Un tratto che, per certi aspetti, richiama la Linea di Osvaldo  Cavandoli. Nell'artista toscano, però, non c'è mai provocazione. E' perfezione, rigore, creazione nel volgersi. Se si osserva prestando attenzione alla musica del video, questa quasi allontana il punto focale dell'annullamento, annientamento di questo uomo che diparte quasi giocando con un  filo nero che diviene sempre più corposo, travolgendolo e facendolo inglobare in esso...proprio Su Nero nero. E' proprio la musica in questo caso che aiuta a farci capire che questo "Inestricabilmente" è soltanto un momento, un periodo medio di smarrimento. Poi il futuro con esso si presenta e si affaccia. Davvero un video riuscito, capace di farci tornare indietro alla tragedia dell'11 settembre 2001.

Una mostra collettiva importante, scelta che certamente non sotanto porterà un dialogo multimediale, ma che genererà momenti di riflessione. La scelta poi del Castello di Rivara spingerà i visitatori, magari nello splendore dell'autunno, ad addentrarsi ancora nel Castello scorgendo non solo il passato, ma meditando sul passato recente che si e' compiuto in un giorno fosco di settembre di dieci anni or sono a New York.
 
La mostra, aperta lo scorso 11 settembre, sarà disponibile fino al 13 novembre 2011.



Valeria Lombardi - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: