Bandiera Inglese

La nuova stagione del teatro Vittoria

Tutto pronto per l'inizio della decima stagione

 
Ingresso del teatro
vittoriateatro.com

 
Il teatro, quest'anno, affronta una stagione particolare. Sono tanti i sentimenti che ci portiamo dietro: innovazione e tradizione, dispiacere e festa. Questi sentimenti discordanti sono legati a tutta una serie di ragioni. Nel corso dell'estate la parrocchia di Coiano ha vissuto il delicato passaggio di consegne per l'arrivo di un nuovo parroco. Il teatro ha seguito, come è ovvio fosse, le vicende legate alla propria Comunità parrocchiale. Sembra quasi uno scherzo del destino che don Andrea Cerretelli, parroco a Coiano da 21 anni, salutasse la "sua" parrocchia nella stagione dei festeggiamenti per i dieci anni di attività teatrale che proprio lui ha permesso iniziasse. Da qui l'amarezza per l'affezione a un parroco che per tanti anni ha guidato una parrocchia e, allo stesso tempo, la gioia per un nuovo sacerdote che prende in consegna una comunità grande come quella di Coiano e, insieme a lei, le attività teatrali che si porta dietro.

La scelta del cartellone da proporre non è stata casuale. Dopo due stagioni consecutive legate alla sperimentazione, abbiamo deciso di festeggiare i dieci anni di attività del teatro Vittoria con un cartellone classico che siamo certi saprà accontentare ancora una volta i gusti di tutti.
 
Non mancano, però, degli eventi cosiddetti "speciali", come lo spettacolo che aprirà, di fatto, la stagione del decennale. Sul palco, rinnovato e ampliato, debutta sabato 29 ottobre IO: PABLO NERUDA, vero e proprio viaggio attorno al poeta cileno. Lo spettacolo viene presentato da Alberto Badolati con la partecipazione di alcuni attori delle compagnie stabili e la regia di Stefano Giacomelli. Poesie, testi, documenti, citazioni e racconti saranno i protagonisti della serata pensata per conoscere meglio vita e opere dell'artista premio nobel per la letteratura.
 
A dicembre spazio alle compagnie "Quarta Parete" e "Trovarobe" che quest'anno si uniscono per mettere in scena la più fortunata commedia del teatro fiorentino di Emilio Caglieri. Si tratta de LA ZONA TRANQUILLA, una vera e propria raffica di battute, risate, controsensi, cose non dette e altrettante da tenere nascoste. La regia è affidata a Marco Romagnani.
 
Altro evento "speciale" arriva a gennaio del nuovo anno. Nel 2012 torna l'attesissima nuova versione di CENA CON DELITTO. Dopo l'inatteso successo e la grande richiesta della scorsa stagione, non poteva non essere presente una nuova cena che, ancora una volta, metterà alla prova lo spirito investigativo di tutti.
A fine gennaio torna protagonista della stagione anche la compagnia "Prato e dintorni" che prosegue con il proprio repertorio di vernacolo fiorentino e che presenta quest'anno I TERNO A I' LOTTO, una nuova commedia di Antonella Zucchini.
 
A cavallo tra marzo e aprile viene presentato un progetto ambizioso e stimolante che, ancora una volta, cade nella Settimana Santa a ridosso della Pasqua. Dopo due anni consecutivi che hanno visto protagonista il fortunato e toccante "...e venne un Uomo in Palestina", viene proposto PROCESSO A GESU', noto dramma di Diego Fabbri. Si tratta forse dell'opera più famosa del drammaturgo Forlivese che indaga sul rapporto tra Gesù e gli uomini. Un testo combattuto che pone domande che riguardano tutti, a prescindere dalla fede e dal credere o meno. Viene presentata una rivisitazione dell'opera drammaturgica curata e diretta da Stefano Giacomelli che, di fronte ai drammi dell'umanità, e soprattutto davanti alla tragedia più terribile e misteriosa perpetrata dall'uomo, la Crocefissione di Gesù, è stata capace di creare un dibattito tormentato e serrato in grado di scuotere le nostre coscienze.
 
La stagione termina ad aprile con la compagnia "Quarta Parete" che presenta una vera e propria bomba comica ad orologeria. IL MISTERO DELL'ASSASSINO MISTERIOSO, di Lillo e Greg, è la commedia scelta per onorare il teatro comico italiano, dopo anni in cui ci siamo dedicati ad autori americani, francesi ed inglesi.
 
Nella speranza che questa stagione, sicuramente diversa dalle altre per tutti noi, riesca ancora una volta a riunire tanti amici e sostenitori che frequentano ormai da anni questo spazio, ci sembra naturale dedicarla a don Andrea e, allo stesso tempo, al nuovo parroco don Nedo Mannucci.
 
Tutta la stagione completa, le date e gli orari su www.vittoriateatro.blogspot.com



Stefano Giacomelli - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: