Bandiera Inglese

Democrazia e democrazia

L'arte come specchio della politica e della società

 
Foto di Jole Paolantonio

 
Nella sontuosa cornice di Palazzo Strozzi a Firenze e più precisamente nel suo "ventre contemporaneo", La Strozzina, si terrà fino al 22 gennaio un'interessante e per niente scontata mostra che pone diversi accenti sul tema della democrazia e sul rapporto che l'arte e la collettività hanno con essa. 
 
Già il titolo, Declining Democracy, invita a far riflettere il visitatore, ma alla promessa del titolo segue una conferma all'interno della mostra che si rivela ricca di opportunità per cogliere più punti di vista su un argomento di così sentita rilevanza sociale e politica.

Dodici artisti affrontano il concetto di democrazia, lanciando il proprio sasso nello stagno dell'opinione pubblica. Che si tratti di una sorta di diario/manifesto sul potere dell'arte come strumento di autodeterminazione (Thomas Hirschorn, Where Do I Stand? What Do I Want?) di una videoinstallazione che pone la riflessione sulla centralità dell'io in netto contrasto con i valori del passato (Democracia, Ser y Durar) o contrariamente sulla forza della comunità attraverso un'analogia popolazione/microrganismi (Thomas Feuerstein, PARLAMENT), l'intento è far aprire gli occhi sui profondi mutamenti che stanno avvenendo nel contesto politico mondiale e sulle potenziali evoluzioni che ne potrebbero derivare.
 
La partecipazione alla vita sociale e politica è uno dei focus evidenti in tutte le opere e talvolta coinvolge il visitatore in prima persona, attraverso l'interazione virtuale col mondo di Twitter nell'installazione di Michael Bielicky e Kamila B. Richter, Garden of Error and Decay, oppure attraverso la libera espressione della propria opinione in forma scritta nel caso dell'opera del collettivo BUUUUUUUUUU Political Slogan e del referendum proposto dai curatori dal tema: la maggioranza ha sempre ragione?
 
Una serie di approfondimenti tematici completa il progetto espositivo, arricchendo i contenuti delle opere di ulteriori riflessioni provenienti da molteplici settori disciplinari e rafforzando il concetto che è dal libero confronto e dall'informazione consapevole che una democrazia può definirsi tale ed evitare il declino.



Jole Paolantonio - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 27/6/2016

I Social di ERBA Magazine: