Bandiera Inglese

Hard Gospel Cafe

 

 
Lo scorso 23 dicembre 2012 all'Hard Rock Cafe di Firenze, in occasione della campagna Imagine, in collaborazione con Yoko Ono e l'associazione WhyHunger, contro la fame nel mondo si è svolta una serata dedicata al canto e alla preghiera gospel. Sul palco si sono esibiti  i July Gospel Singers diretti dal M° Luca Luglio.

Potrà sembrare un intruso questo gospel nella catena di locali simbolo per eccellenza del rock. Forse. O forse no. In effetti i July sono un coro aperto a numerose e svariate influenze musicali. Già la sezione strumentale, composta da pianoforte, chitarra elettrica, sassofono, basso e batteria, richiama le sonorità tipiche del blues e del funk, generi che hanno dato un notevole contributo all'origine del rock 'n' roll, e del rock vero e proprio poi.
 
Ritmi trascinanti e pieni di groove sostengono un insieme vocale molto unito e preparato all'interno del quale spiccano, tra le altre, le voci soliste di Monica Candido, Emanuela Basagni e Cristian Colzi, oltre al direttore Luca Luglio.
 
Da notare anche l'ottima e ben calibrata presenza sonora di Damiano Niccolini al sax contralto che ha impreziosito la serata con fantastici assoli dal profumo jazzistico. In repertorio, non solo i classici gospel come "Amazing Grace" e "Oh happy day", ma anche brani natalizi e classici della tradizione jazz, blues e soul, come "Summertime", "Aint no sunshine" o lo Stevie Wonder di "Have a talk with God".

A conclusione della serata non poteva mancare una splendida rivisitazione corale di "Imagine" di John Lennon, come miglior augurio di un sereno natale in pace e in compagnia, attraverso una musica che unisce al suo interno più musiche differenti, più stili; proprio come il gospel unisce gli uomini in un coro che canta.

 



 

Matteo Di Padova - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: