Bandiera Inglese

Il piccolo principe

 
Il piccolo principe: "Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi".
Fonte: maridasolcare.blogspot.com

"Ecco il mio segreto: l'essenziale è invisibile agli occhi. Non si vede bene che con il cuore" (La Volpe prima di congedarsi dal principe).  

"Un viaggio verso pianeti diversi, l'incontro con personaggi buffi e particolari e la costante ricerca di un amico" - ecco quali sono i valori trasmessi dal rifacimento teatrale dell'opera di Antoine de Saint-Exupéry, organizzato il 26 Maggio dai Ragazzi per l'Unità, il cui ricavato è stato devoluto in beneficienza per i bambini poveri di Santo Domingo.

Attraverso la voce narrante di un personaggio noto come "l'aviatore", viene raccontata la vicenda di questo Piccolo Principe che, dopo aver passato tanto tempo a pulire il camino di tre vulcani e ad accudire l'unico fiore esistente sul suo pianeta, parte alla costante ricerca di una persona con cui parlare e condividere pensieri ed emozioni: un amico. La sua innocenza e ingenuità entrano a contatto con le piccole storie di numerosi personaggi secondari, caratterizzati dalle loro eccentriche personalità e dalle loro uniche qualità, fino ad assumere il ruolo di viaggiatore spaziale, finchè non incontra due animali significativi dell'opera: un serpente ed una volpe.

Se si dovesse cercare di capire qual è finalmente l'amico tanto cercato e desiderato dal principe, probabilmente saremmo incerti se si tratti della volpe oppure della pianta. La volpe è l'animale nonché l'unico essere con cui lega una salda amicizia destinata, però, a rompersi nel momento in cui il protagonista deve ritornare sul suo pianeta mentre con la pianta all'inizio ha difficoltà a rapportarsi in quanto quest'ultima dimostra atteggiamenti di superiorità e vanagloria.
 
Soltanto alla fine, egli si accorge di essersi affezionato alla pianta poiché ne ha osservato la sua lenta e prodigiosa crescita, avendola presa assiduamente sotto le sue amorevoli cure.
Una coreografia semplice e ben curata, costumi dai colori accesi, la voce fuori campo dal tratto tonante e sibilante del serpente ed il sapiente accostamento della prestazione musicale da parte della band, composta da alcuni ragazzi. Tra le canzoni eseguite in diretta davanti al pubblico vi è Ci sono anch'io di Max Pezzali (883). 

sito del testo della canzone.

Allora, lo spettacolo ha offerto sia una varietà di scene divertenti che alcune serie o toccanti.

Dopo aver parlato con qualche attore, si sono sentiti soddisfatti e più esperti rispetto all'anno scorso, quando fecero come spettacolo "Peter Pan".

I ragazzi hanno dato una grande perfomance recitativa, inserendovi anche personaggi complicati, nuovi ed originali tra cui le "pettegole".
 
Alcuni personaggi raffigurano dei valori emblematici:
- il serpente è l'incarnazione dei vizi più gravi dell'uomo nonché agisce come ostacolo al principe di compiere il suo viaggio;
- la volpe è una sorta di amico - aiutante perché fa germogliare il "seme dell'amicizia" tra il fiore ed il principe;
- il re per il suo status symbol tende a credersi onnipotente;
- il vanitoso è colui che vuole essere sempre al centro dell'attenzione, anche senza un motivo razionale;
- l'uomo d'affari come tale pensa di poter possedere in senso materiale degli oggetti inavvicinabili ed inalienabili;
- il lampionaio è dotato di un carattere operoso e laborioso a tal punto di suscitare interesse nel principe;
- il cartografo è colui che studia la "terra", ma non avendo gli strumenti adatti, non può conoscere bene il pianeta;   
- le pettegole non si interessano di argomenti seri e profondi bensì di gossip e pettegolezzi come il Grande Fratello;
- l'aviatore.

Il cast della recita:
- Stella, la regista ed organizzatrice dello spettacolo;
- Caterina Innocenti, la volpe;
- Ilaria, il fiore;
- Marta Fornari, una delle tre pettegole;
- Masha Mugnone, la vanitosa e seconda voce;
- Marialuce, il Piccolo Principe;
- Cristina Castellani, il "corvo" che coordinava e costruiva le scene insieme a Chiara Fornari ed a delle bambine;
- Edoardo, l'aviatore, voce e bassista;
- Lorenzo e Beatrice hanno suonato il pianoforte;
- il resto della banda era formata da amici di Edoardo;
- Francesco aveva cantato "Ci sono anch'io" e ha dato la voce al serpente;
- Riccardo nella parte del re.

Pur non sapendo con certezza quanto abbiano ricavato, spero vivamente che abbiano raccolto abbastanza fondi per devolverli alla scuola "Cafè con Leche" per i bambini di Santo Domingo.

 


 


 

 

Brian Vannacci e Masha Mugnone - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: