Bandiera Inglese

Trilogia bellica

Uomo-Bestia

 

Esperienze e circostanze traumatiche ed abbastanza scioccanti possono essere avere un potente impatto in noi da indurre all'interno della nostra psiche un processo di trasformazione o se vogliamo usare un altro termine di "involuzione" oppure più semplicemente "regressione". Al contrario del normale progresso in crescita del genere umano dal livello di "animale" (in termini storico - scientifici australopitecus) allo stadio di uomo sapiente (homo sapiens), assistiamo in questo caso all'inversione di suddetto processo.

Perciò, esperienze o circostanze particolari come la guerra, una violenza subita o assistita, un abuso nella sfera famigliare e così via, si può arrivare alla degenerazione psicologica di una singola persona, di cui non ne rimane altro che "macerie in rovina".
L'uomo non è più se stesso, non si riconosce come tale e comincia letteralmente ad impazzire, mostrando comportamenti anormali, dapprima quasi innocui e poi sempre più preoccupanti finendo poi nel mostrare chiari sfoghi violenti di frustrazioni e rabbia.
Nell'esperienza biografica di ciascun individuo o più semplicemente nell'ambito culturale, includente diversi settori (cinematografico, cartaceo, fumettistico, artistico, teatrale ecc...), ciò viene mostrato senza censura né senza espedienti fuorvianti.

Brothers, Full Metal Jacket e Platoon
sono i tre film più significativi del cinema americano che mostrano il mondo bellico che annienta ogni residuo di umanità presente nell'uomo sostituendolo con i parassiti dell'irrazionalità, dell'ira, della follia.

In ambito psicologico, se si volesse riusare il linguaggio psicoanalitico freudiano potremmo dire che al posto del Super Io subentra incontrastato l'Es che cattura il nostro indifeso Io, prendendolo come schiavo. In ciascuno dei film vi sono differenze e affinità comuni:   
Brothers - la trasformazione avviene dopo aver fatto una scelta eticamente sbagliata finalizzata all'istinto di sopravvivenza;

Full Metal Jacket
- l'addestramento militare dalle rigide ed inumane regole disciplinari è la fonte principale della scoperta del lato bestiale di ciascun individuo;

Platoon
- le dure condizioni del luogo bellico (Vietnam) ed il carisma dispotico e sanguinario di alcuni leader provocano i sottoposti a tal punto da sovvertire il senso d'unità dell'intera truppa.
 

Ma non è tutto. Ci sono altre differenze:
Brothers - l'evoluzione positiva e quella negativa dei personaggi principali (i due fratelli) sono le due parti dello stesso animo umano: una sensibile l'altra violenta;

Full Metal Jacket - se l'obiettivo originale è rendere semplici ragazzi in macchine da guerra, questo scopo viene raggiunto ma poi essi non ritornano più come prima;

Platoon - quella che era iniziata come una guerra contro terzi (ovvero i Vietkong), in realtà si rivela ben presto uno scontro psico - bellico intestino tra gli americani.

 


 
 

 

Brian Vannacci - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: