Bandiera Inglese

Ender's Game

 
locandina film Ender's Game
atomicsam.com

Ender's Game, uscito da poco nelle sale, è un film fantascientifico diretto da Gavin Hood ed incentrato su un conflitto intergalattico tra il genere umano e gli alieni, precisamente trattasi della specie dei Formic (detti così perché simili fisicamente alle formiche, ma dotate di ali).

Dopo un precedente attacco massivo ad opera dei Formic, avvenuto circa cinquant'anni fa e concluso con il decisivo sacrificio dell'eroe terrestre Mazer Rackham, la Terra si prepara ad un nuovo ed imminente conflitto con il nemico, iniziando una campagna di reclutamento di nuove leve di giovani ragazzi attraverso una selezione basata sull'attività videoludica.

Uno di questi, Ender Wiggin (Asa Butterfield), terzogenito di una modesta famiglia di cui una sorella premurosa e un fratello violento, riesce a passare la selezione grazie al suo straordinario quoziente intellettivo, dote da tanto tempo notata dal colonnello Graff ed accede così alla Scuola di Comando, dove affronta la ferrea guida d'insegnamento del sergente Dap, le lezioni teoriche di strategia e tattica bellica e le simulazioni di combattimento a gravità zero.
Si scontra con la durezza e la spietatezza della catena gerarchica finchè non si mostra abbastanza preparato gli occhi del colonnello Graff (Harrison Ford), a tal punto da diventare il leader di una delle varie squadre di reclute. Gli effetti speciali sono mirabili così come è l'eccezionale gravità zero.

Oggettivamente l'idea di base, cioè il conflitto umani - alieni, anche se prevedibile è pur sempre apprezzabile così come l'originale criterio di selezione delle leve militari: i videogiochi. Questi mezzi, però, causano nei ragazzi una forte aggressività, presente in alcune scene, fino ad esplodere in violenza acuta.

Ci troviamo quindi all'interno del film stesso un evidente dilemma binomiale (guerra - non guerra), dove alla fine ci saranno sempre persone fermamente credenti nel raggiungimento della pace con il dialogo e persone eccessivamente dedite all'esecuzione dell'arte bellica per la propria sopravvivenza.
Personalmente è doveroso nonché necessario dire che non si può vedere "concretamente" lo svolgersi del nuovo conflitto intergalattico, poichè la centralità del film è eccessivamente focalizzata sul profilo emotivo e psicologico del protagonista, essendo egli animato da un radicale pacifismo (anche se contraddetto da una bestiale forza).

Quindi, come dice il titolo, si tratta solo di un gioco? Non c'è una guerra? Oppure c'è, ma non è effettivamente operativa? E qual è il vero leader: il fanatico dell'azione e delle armi oppure il paciere ed interlocutore della speranza tra diversi popoli?
Beh, provate a rispondere dopo aver visto Ender's Game.

 


 
 

 

Brian Vannacci - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017