Bandiera Inglese

Vibrazioni reggae alla FLOG

Riparte il fitto calendario invernale dello storico auditorium fiorentino

 
www.flog.it/

L'inverno è alle porte, ma poco importa se a riscaldare le serate arrivano i caldi appuntamenti dello storico Auditorium Flog di Firenze.
 
Non puoi fare a meno di muoverti, nelle serate del giovedì e venerdì di "Vibranite" in programma all'Auditorium del Poggetto, che vedono sul palco gli artisti che hanno fatto la storia del reggae mondiale.

E' stata la leggenda del reggae giamaicano, Johnny Clarke, accompagnato dalla partenopea "Roots defender band", ad aprire la programmazione autunnale della FLOG. Lasciata la sua Kingston, l'artista è approdato in Italia per un mini tour che ha coinvolto le città di Pozzuoli (NA) e Roma giungendo infine a Firenze.
 
59 anni di vibrante energia, il caraibico Johnny Clarke, cresciuto nel ghetto di Whitfield Town a Kingston, esordì nel 1974, vendendo in patria più dischi del leggendario Bob e firmando per primo un contratto con una major, la Virgin. Ha in attivo oltre 20 album e fu eletto per ben due volte "artista dell'anno" in Giamaica, nel 1975 e 1976.

Una vera icona del mondo reggae che con il suo sound graffiante ha esaltato la filosofia rastafari legata alla non violenza e alla legalizzazione della marijuana. Tematiche al centro delle sue canzoni come in "Let Go Violence" o in "Legalize It".

E le vibrazioni reggae "made in Flog" non finiscono qui. Giovedì 21 novembre è stata la volta di uno dei pesi massimi sulla scena internazionale: Beenie Man accompagnato dalla "Zagga Zaw Band".
 
Artista giamaicano, classe 1973, Bennie Man esordì alla precoce età di 7 anni vincendo il concorso "Tastee Talent" e pubblicando l'anno successivo con la "Junjo Lawes"  il suo primo singolo "Too Fancy".
 
Dopo una pausa di qualche anno, negli anni novanta continuò la sua attività a fianco di artisti del calibro di Ninjaman, Admiral Bailey e Shabba Ranks, registrando agli studi "Shocking Vibes" diversi singoli di moderato successo. Convertito al rastafarianesimo, nel 1994 iniziò a collaborare con la casa discografica "Island Records", con la quale incise il suo album di maggior successo, "Blessed".

 


 
 

 

Francesca Nieri - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: