Bandiera Inglese

La bellezza della curiosità

Arriva il Festival delle Colline 2015

 
la conferenza stampa di presentazione del festival
fonte: www.lineefuture.it

'Siamo tutti bellissimi'. Va sotto questo titolo la trentaseiesima edizione del Festival Delle Colline, presentata a Prato ed il cui programma, come ormai da tradizione, prevede una varietà di generi ed esperienze umane che pochi altri festival in Italia possono vantare.

Siamo tutti bellissimi, già, perché è la musica che rende tutto e tutti bellissimi e il festival delle Colline ha come scopo principale proprio questo, quello di mostrare anche a chi non le conosce, realtà e suoni meravigliosi, il tutto a prezzi più che popolari.

L'appuntamento clou di questa trentaseiesima edizione sarà certamente il live di Don Backy assieme alla Filarmonica Giuseppe Verdi di Poggio a Caiano (8 luglio, Villa Medicea di Poggio a Caiano, costo 8 euro): un cantautore seminale nella storia della musica italiana e una banda di paese; da questo accostamento non può che venir fuori qualcosa di unico, come uniche sono le note di Marc Ribot, storico chitarrista newyorkese che sarà in scena al Museo Pecci il 9 luglio (costo 8 euro).

Nello scenario della Villa Giamari di Montemurlo andrà invece in scena qualcosa di davvero particolare, ovvero lo spettacolo di Adriano Bono & The Reggae Circus, in cui si mescolano appunto la musica cara a Bob Marley e un vero e proprio spettacolo circense, tra mangiafuoco ed acrobati (16 luglio, costo 5 euro).
Così, a rimarcare la varietà di questo festival, che ne è la vera e propria cifra stilistica, si passa dal reggae al jazz, con Alessandro Galati che porta in scena George Gershwin alla Chiesa di Bonistallo (22 luglio, costo 5 euro).Sempre in tema jazz, ma venato di folk e accenti blues, ecco l'appuntamento di venerdì 24 luglio al Parco del Bargo di Poggio a Caiano (ingresso libero), con gli statunitensi Morwenna Lasko & Jay Pun, violino e chitarra acustica.

Il violino sarà protagonista anche martedì 28 luglio in piazza della Badia a Vaiano, con Rebecca Roundman che porterà in scena il suo spettacolo Dirty Cello, insieme a una swinging band (ingresso libero).

La chiusura del festival, il 29 luglio alla Rocca di Carmignano (costo 5 euro) è affidata invece alla chitarra del surfer e giramondo portoghese Frankie Chavez, con la sua verve rock blues che ha incantato l'Europa negli ultimi anni. 

 

Inizio spettacoli ore 21.30. Sarà possibile prenotare i biglietti al numero 0574/531828 o via mail all'indirizzo i.aiazzi@centropecci.it e ritirarli la sera stessa degli spettacoli senza aggravio di spesa.

 

 

Alessio Gallorini - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: