Bandiera Inglese

Officina Giovani chiude in bellezza con "Spacca Macelli"

Sabato scorso una giornata dedicata al free style e alla musica hip pop

 
foto di Francesca Nieri

Si è chiuso sabato scorso, 13 giugno, il calendario primaverile di Officina Giovani, che riaprirà agli eventi a settembre. Una giornata organizzata in collaborazione con il Gruppo Spacca Macelli, l'associazione culturale South Park, Santa Valvola Records e Riciclidea, all'insegna del free style, dell'improvvisazione artistica e della musica rock e hip pop.  

L'idea e la filosofia alla base dell'evento: 'distruggere per ricostruire qualcosa di nuovo', adatto alle esigenze contemporanee dei giovani, 'gettare un seme per farlo germogliare nelle menti dei partecipanti'. Ed un seme credo proprio sia stato gettato... ad Officina si respirava aria nuova, vibrante, energia allo stato puro.

Dalle 15,30 lo spazio interno di Officina si è trasformato in una grande palestra aperta all'improvvisazione: salti per l'aria e piroette sul grande 'tappeto' installato per l'occasione dove i ragazzi si sono sfidati in un contest di breakdance all'insegna del groove e delle power moves più estreme e del tricking, mix di arti marziali, capriole da ginnasta e movimenti e stili tratti dalla brakedance sulle musiche hip pop del dj set che facevano da colonna sonora.

I muri di Officina intanto prendevano vita con i murales realizzati in estemporanea da MoMo e da altri writers pratesi, sempre seguendo l'idea che questo grande contenitore di idee giovanili deve essere qualcosa in continuo movimento e cambiamento. Un continuo 'work in progress', come cita la targa metallica posta sul cancello del bar di Officina, che per l'occasione è rimasto aperto tutto il giorno per accompagnare i tanti eventi proposti. Il prato davanti al bar era stato trasformato dai ragazzi e ragazze di "Riciclidea" che avevano realizzato degli splendidi tavolini da vecchie rulle di legno da elettricisti e 'geniali' pouf colorati da ruote di auto e camion... perché ad Officina tutto può essere reinventato e ripensato.

Nel pomeriggio inoltrato spazio ai Fantastic Bra, che hanno messo in scena una sentitissima e sudatissima performance di rock strumentale difficile da inquadrare, un mix di noise, punk, e math rock. Davvero energici e belli da sentire. E per accompagnare il calar del sole, a seguire, è stata messa in scena una battle di freestyle sulle musiche di Santa Valvola Records. Mentre alle 21.30, in sala teatro si è svolto l'evento teatrale nato dal laboratorio 'La palestra dell'attore' curato da Francesco Gori. 

Hanno chiuso la giornata in bellezza le irriverenti rime del gruppo hip pop capitolino "Colle der fomento", nato a Roma nel 1994 dall'incontro di Masito (al tempo conosciuto come Beffa) e Danno, due giovani rapper romani, con Ice One, figura chiave dell'old school italiana. Un nome d'eccellenza quindi per l'evento di chiusura di Officina, i "Colle der fomento" si sono infatti esibiti negli anni al fianco di nomi d'eccellenza del calibro di Sangue Misto, Frankie Hi Nrg, Otr, Articolo 31, Giuliano Palma e moltissimi altri. 

E adesso godetevi l'estate! Ci rivediamo in autunno con un nuovo calendario ricco di novità.

 


 
foto di Francesca Nieri
 

 

Francesca Nieri - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: