Bandiera Inglese

L'energica "balkan sexy music" della Babbutzi Orkestar

La band chiude in bellezza la rassegna "Musiche in viaggio" al Parco di Villa Demidoff a Pratolino

 
Fonte: foto di Francesca Nieri

Anche il "gigante" del parco di Villa Demidoff a Pratolino, ieri sembrava ballare tanto vibrante ed energica era la musica dei Babbutzi Orkestar, concerto di chiusura della rassegna "Musiche in viaggio". 

Sound e style balcanico all'ennesima potenza. Cilindro in testa, simbolo gigante della mercedes attaccato alla cintura, fantasie zebra-leopardate. Tutto sembra inequivocabilmente made in Balkan ad un primo approccio con questa pazza band, in realtà i componenti della Babbutzi Orkestar sono tutti italianissimi, ma "senza fissa dimora" come amano definirsi. Gabriele Roccato, con la sua profonda e cavernosa voce, Mariella Sanvito al violino, Luca Butturini alla chitarra, Ivan Lo Giusto al basso, Massimo Pirdda al trombone, Andrea Migliarini alla batteria, Daniele Di Marco alla fisarmonica.

Un mix, che loro stessi definiscono "balkan sexy music", che prende spunto dai nomi celebri della musica balcanica primi tra tutti Kusturica e Bregovich ed unisce musiche folk, in alcuni tratti quasi da balera, a sonorità gipsy di violini e fisarmoniche con delle incursioni elettroniche, rock e punk.

La cruda e cavernosa voce del cantante risuonava quasi come un richiamo nel fantastico e labirintico parco e non potevi che farti coinvolgere dalla loro pazzia. Anche i più reticenti alla fine hanno ceduto alla "sexy" musica e mosso il bacino. La poesia dei violini e della fisarmonica veniva spezzata dalle sonorità più energiche e rock della potente batteria senza però perdere la sua fluidità. Dolci come una "Caramella" dal nome del loro ultimo singolo, ma allo stesso tempo graffianti e ruvidi come le musiche suonate dalle carovane gitane per la strada. 

La Babbutzi Orkestar nasce nel 2007 e ha solcato importanti palchi quali Hidrellez Festival ad Istanbul, Alcatraz a Milano, Auditorium Flog a Firenze, Bloom a Mezzago, BalkanbeatsLondon a Londra, Laborbar a Zurigo, Balkan Caravan, Sonic Ballroom a Colonia in Germania, e molti altri oltre a tutte le più importanti piazze d'Italia. Nel 2009 pubblica il primo disco EP dal titolo "Babbutzi Orkestar" che propone pezzi tradizionali della musica balcanica. Più personale ed energico il secondo album "Baro Shero" che esce nel 2011. Iniziano ad emergere caratteristiche rock e punk.  

Nasce così la "Balkan Sexy Music". Il 2014 segna la nascita di "Vodka, Polka & Vina", l'album che mostrerà la nuova identità della Babbutzi Orkestar. Nell'inverno 2013/2014, prima dell'uscita di "Vodka, Polka & Vina", il brano MERCEDES (uno dei due singoli che hanno anticipato l'uscita del disco) viene scelto da Levi's per una campagna radiofonica con portata nazionale. Nell'inverno 2014/2015 uscirà un nuovo singolo dal titolo "Caramella".

 


 
 

 

Francesca Nieri - ERBA magazine
 
Punto Giovani Europa

Ultima revisione della pagina: 10/1/2017

I Social di ERBA Magazine: