Bandiera Inglese

Soggiorni alla pari

 
  1. Requisiti e candidature
  2. Regolamento 'alla pari'
  3. Agenzie 'alla pari'
 

Con l'espressione 'soggiorno alla pari' (au pair nel linguaggio internazionale) si definisce la permanenza per un massimo di un anno di una ragazza straniera (in alcuni casi anche i ragazzi sono accettati) presso una famiglia. La ragazza, in cambio di aiuto in casa e la cura dei bambini, riceve ospitalità comprendente vitto, alloggio, un piccolo compenso e la possibilità di seguire un corso di lingua sul posto. 

L'au pair costituisce una categoria specifica che non è né quella di studente, né quella di lavoratore.

 

Requisiti e candidature


I requisiti per poter partecipare sono:

  • età variabile tra i 18 e i 30 anni (più spesso fino ai 27);
  • non sposati e comunque senza figli;
  • disposti a soggiornare per almeno tre mesi (spesso per un periodo di tempo maggiore) in un paese straniero;
  • in alcuni casi è richiesta la patente di guida;
 

Le interessate possono rivolgersi alle organizzazioni private che operano nel settore. Si tratta di enti di varia natura, dalle associazioni culturali ai tour operator, che fungono da intermediari tra gli interessati e le famiglie che vorrebbero ospitare un au pair. Tutte le agenzie italiane richiedono una tassa d'iscrizione e, solitamente, anche una quota di partecipazione al programma. La maggior parte delle agenzie che si trovano nel paese in cui si svolgerebbe il lavoro, invece, non applicano alcuna tassa ai cittadini stranieri.

 

Regolamento 'alla pari'


Firmato a Strasburgo (Trattato europeo per l'impiego alla pari - Strasburgo 11/11/1969 - Legge del 18 maggio 1973 n. 304), il regolamento internazionale ha posto le norme fondamentali di comportamento per un buon accordo fra la famiglia ospitante e la ragazza au pair.  Si tratta di un documento che norma questa esperienza all'interno di paese UE. Per quanto riguarda altre destinazioni i criteri e l'organizzazione potrebbero cambiare. 

Esistono varie tipologie di soggiorni alla pari in base alle quali varia anche il compenso corrisposto alla giovane, le ore di lavoro e gli impegni. Per maggiori informazioni il Portale dei Giovani ha dedicato una pagina ai diversi tipi di au pair.

In generale i diritti e doveri della ragazza sono: 

  • doveri:  occuparsi principalmente dei bambini e dei lavori ordinari di casa;
  • orario di impegno: 5/6 ore al giorno più di 2/3 sere di baby-sitting alla settimana come Alla Pari; 3/4 ore al giorno più 2/3 sere di baby-sitting alla settimana come Demi Pari (solo in Inghilterra);
  • vitto e alloggio: i pasti vengono consumati con la famiglia e la ragazza dispone di una propria camera;
  • tempo libero: un giorno intero, 2/3 pomeriggi, 3/4 sere alla settimana, come Alla Pari;
  • viaggio: sempre a carico della partecipante così come i corsi di lingua. Il volo va prenotato solo dopo aver ricevuto i dettagli della famiglia, che sono forniti in un primo momento telefonicamente e quindi via posta, fax o e-mail;
  • assicurazione: consigliabile procurarsene una personale contro incidenti, furti, ecc. Il modulo E/111 della USL, documento necessario, serve solo per l'assistenza sanitaria;
  • documenti: carta d' identità o passaporto, a seconda del paese.
  • compenso: il compenso medio settimanale è variabile, ma non può essere inferiore a € 70 a settimana
 

Agenzie 'alla pari'


Il Eurodesk Italy sul Portale dei Giovani ha pubblicato per ogni paese alcuni elenchi di siti utili per esperienze au pair:


 

Per un elenco più completo delle agenzie che offrono questo tipo di servizio e per ogni altra informazione è possibile consultare il sito dell' Associazione Internazionale Au Pair che protegge i diritti di tutte le au pair e delle famiglie ospitanti.

 
 

Maggiori informazioni

Internationa Au Pair Association
Ötztalerstr. 181373 Munich, Germany
Telefono: +49 89 20189550
Sito internet: www.iapa.org
Ultima revisione della pagina: 28/11/2016