Laboratori Officina Giovani

 





Di seguito il laboratorio rivolto ai giovani in programmazione a Officina Giovani per la rassegna autunno 2018.

 
  1. Incontri-laboratorio con Claudio Morganti
  2. Corso di fotografia d'autore
  3. MonstersLab
  4. PostPop – Laboratori filosofici
 

Incontri-laboratorio con Claudio Morganti

A cura di: Associazione Esecutivi
 
 

Tre laboratori-intorno all'umano con Claudio Morganti e Rita Frongia a Officina Giovani:

12 e 13 ottobre dalle ore 16.00  alle 20.00 
'I pensieri di un'opera' - laboratorio con Claudio Morganti

14-15-16 novembre dalle ore 16.00  alle 20.00 
'Il Dialogo' - laboratorio di drammaturgia con Rita Frongia

11-12 dicembre dalle ore 16.00  alle 20.00 
'Evocare teatro' - laboratorio di lettura ad alta voce con Claudio Morganti 

Per iscrizioni:

E-mail: gemmaadriana.vignali@fastwebnet.it

 

Corso di fotografia d'autore

A cura di: Helmut Morganti
 
Mezzo busto di donna in bianco e nero con il volto coperto da un velo leggero - Foto di Helmut Morganti
 

Realizzare fotografia d’autore attraverso i metodi di ripresa cinematografica e il linguaggio tecnico della fotografia

La fotografia d’autore ormai nel XX secolo è diventata come una delle forme d’arte più popolari nelle mostre di tutto il mondo, è una tipologia di fotografia che mette in risalto non solo le doti tecniche del fotografo ma sopratutto il suo estro artistico, che attraverso l’idea e l’immaginazione riesce a comporre uno scatto così detto 'pensato', catturando il concetto e l’essenza dell’arte moderna. 

Il corso si suddivide in due parti, una teorica e una pratica, la prima permetterà di apprendere le tecniche di fotografia partendo dalle nozioni base, per poi successivamente allargare lo studio ad una tipologia di fotografia più evoluta, dove verrà approfondito l’utilizzo specifico dei vari obiettivi fotografici, lo studio delle tecniche d’illuminazione e delle varie forme d’inquadratura come ad esempio primi piani e ritratti ambientati. Durante la parte pratica verranno realizzati per mezzo del lavoro di gruppo veri e propri set fotografici, i quali serviranno ad analizzare e mettere in pratica la parte tecnica/teorica acquisita durante le lezioni, ma saranno utili anche a mettere in gioco l’estro artistico attraverso la composizione. Nel corso delle lezioni verranno prese in analisi le opere di artisti che sono stati fondamentali nel percorso della fotografia d’autore, ad esempio il pittore Edward Hooper e il fotografo Gregory Credwson. Alla fine del corso avremo tre workshop di gruppo fondamentali per creare gli scatti finali del corso i quali saranno ambientati attraverso set fotografici in location particolari e caratteristiche. Le foto di questi tre incontri extra verranno selezionate dal docente per la mostra fotografica che si terra negli spazzi pubblici di Officina Giovani.

 

Il martedì e il giovedì dalle 21.00 alle 23.30 (inizio posticipato al 23 ottobre, la durata è prevista fino a gennaio 2019) a Officina Giovani.

Inoltre tre workshop (della durata complessiva di 15 ore) per realizzare le fotografie necessarie per la mostra.

Per iscriversi è necessario inviare una mail con i propri dati anagrafici all'indirizzo di posta elettronica di seguito riportato.

 

 

MonsterLab - Prop Making, automazione con Arduino & make-up

A cura di: +Prato
 

L’arte del prop-making,automazione e make-up nasce nel cinema horror e fantastico per la realizzazione di effetti speciali, personaggi e creature speciali anch’essi; si sviluppa poi nel teatro e in seguito anche nel mondo del gioco di ruolo dal vivo, nel cosplay e in eventi a tema di vario genere.

Nel laboratorio sarà esplorato il mondo degli effetti speciali in tutti i suoi aspetti:

  • Le Prop, ovvero glioggetti di scena con determinati aspetti e funzionalità. E’ prevista la realizzazione di piccole sculture, calchi, assemblaggi ed ideazione di forme derivanti dall’uso di determinati materiali. 
  • Automazione con Arduino: la realizzazione di un impianto automatico programmabile e automatizzato nello svolgere determinati movimenti, effetti e comandi. E’ previsto l’utilizzo di Arduino, l’apprendimento di alcune nozioni semplici di programmazione e di meccanica, la costruzione della struttura, l’applicazione del software ed in generale l’ideazione delle varie funzionalità da automatizzare. 
  • Make-up:l’arte del trucco nelle sue applicazioni scenografiche, applicato sulla pelle o su protesi realizzate ad hoc. E’ previsto il lavoro sul colore, l’apprendimento delle tecniche di colore e il loro utilizzo sulle diverse superfici come la pelle e le protesi in lattice, la realizzazione infine di piccole sculture e calchi per l’applicazione in protesi ed effetti speciali. Il laboratorio che proponiamo prevede la divisone in gruppi di lavoro scelti dai partecipanti, che tuttavia saranno tenuti a seguire le considerazioni dei docenti nell’ulteriore suddivisione prevista tra esperti e principianti.

gruppi di lavoro saranno divisi per le tre principali attività proposte dal progetto: prop-making, automazione con arduino e make-up

Ogni gruppo sarà seguito da uno specifico docente. Ovviamente non mancherà la possibilità di confrontarsi con gli altri docenti e gruppi di lavoro. I tre ambiti del corso sono strettamente collegati tra loro e il laboratorio prevederà apprendimento in parallelo e sinergie tra i vari gruppi.

 
 

Il ciclo di incontri è gratuito e aperto a tutti i giovani.

Il mercoledì dal 17 ottobre al 19 dicembre in orario 21.00 – 23.30 a Officina Giovani. 

Per iscriversi è necessario inviare una mail con i propri dati anagrafici all'indirizzo di posta elettronica di seguito riportato.

 

 

PostPop – Laboratori filosofici: la filosofia applicata alla realtà

A cura di: Società Filosofica Italiana - Sez. di Prato
 

Il primo laboratorio culturale dell’umanità è stato quello Filosofico. L’attività del 'Filosofare', nata con l’antica Grecia, era quella di riunirsi in luoghi pubblici preposti dove esercitare la dialettica filosofica per confrontarsi sulla logica, le idee, l’etica e via discorrendo. Questo tipo di attività non è mai diventata obsoleta, forse desueta, ma in realtà riteniamo che abbia semplicemente perduto i luoghi, i tempi e lo spirito con cui si praticava nel passato. Specialmente oggi, dove la filosofia stenta ad uscire dall’ambiente accademico, se non sotto una forma che esporta e ripropone la 'distanza' dell’ambiente accademico stesso, in una sorta di trasferta intellettuale fuori dalle roccaforti universitarie. Alla stessa maniera nella scuola superiore difficilmente si riesce a far esprimere alla dottrina filosofica il suo aspetto di laboratorio culturale, anche con i docenti più all'avanguardia, perché vincolati dalla morsa programmatica. In questo senso ciò che vogliamo proporre negli ambienti di Officina Giovani, è quell’aspetto laboratoriale della Filosofia, libera dalla distante unidirezionalità delle accademie e dalla programmaticità vincolante della didattica nelle scuole e rivolgerci ai giovani per portare avanti con loro il linguaggio del Filosofare.

L’obbiettivo è quello di dare alla Filosofia una permeante aderenza alla realtà, dove poterla applicare per far sviluppare ai partecipanti del laboratorio filosofico gli strumenti critici e l’ampliamento delle prospettive nei confronti della realtà che li circonda, proprio attraverso l’utilizzo del linguaggio della filosofia. La dialettica durante i laboratori sarà lo strumento delle discussioni filosofiche. I docenti incentiveranno la partecipazione agli sviluppi dei confronti filosofici, guideranno le tematiche per incontrare al meglio l’approccio di pensiero dei partecipanti, modereranno le discussioni e promuoveranno lo spirito di elaborazione.

Saranno proposti, con un particolare metodo durante i vari incontri, temi come: i Media e i Social Netowork, abitare le città, l’intelligenza artificiale, lo straniero, agonismo e competizione, la Leadership e tanti altri argomenti. Ci saranno contributi di Storia della Filosofia, elementi multimediali da analizzare ed altri strumenti per veicolare il dialogo.

Il ciclo di incontri è gratuito e aperto a tutti i giovani.

Il lunedì dalle 21.00 alle 0.00 a Officina Giovani. Dal 22 ottobre al 17 dicembre.

Per iscriversi è necessario inviare una mail con i propri dati anagrafici all'indirizzo di posta elettronica di seguito riportato.

 

Per maggiori informazioni e iscrizioni:

Officina Giovani
E-mail: a.toccafondi@comune.prato.it - staff@officinagiovani.it

 

Contatti di Officina Giovani

Officina Giovani
Piazza dei Macelli, 4
Telefono: 0574 1836753
E-mail: a.toccafondi@comune.prato.it - staff@officinagiovani.it
Sito web: www.officinagiovani.it

Facebook: @OfficinaGiovaniPrato
Instagram:@officinagiovaniprato
YouTube:Officina Giovani Prato
 
Ultima revisione della pagina: 12/11/2018

I Social di Officina Giovani: