Bandiera Inglese

Laboratori Officina Giovani

 
 
 
Dal 2 ottobre a Officina Giovani
NEW - Bando Crea: Identity - Laboratorio di elaborazione e performance poetica sull'identità (gratuito)
A cura di: Arzachena Leporatti
 


I laboratori per i giovani in partenza da ottobre a Officina Giovani.

 
 
  1. Laboratorio di 'arti sceniche in luoghi non convenzionali'
  2. Postpop – La scena filosofica
 
 

Laboratorio di 'arti sceniche in luoghi non convenzionali'

A cura di: Carlo Terzo - Associazione Culturale 'La Compagnia Dei Fuocolieri'
 

Il laboratorio offre un metodo per il lavoro sul personaggio, per l'ideazione, l'elaborazione e la scrittura drammaturgica, la messa in scena e la regia di uno spettacolo di arti sceniche e performative, oltre ad elementi di manipolazione delle fiamme ed espressione pirica.

Dove trovare e come cercare l'ispirazione? Come si scrive uno spettacolo e da dove, o da chi, si comincia? Che c'entra il pubblico? Come realizzare lo spettacolo perchè piaccia e venga compreso? 

Molto tempo prima del teatro classico greco, nelle comunità umane ci si riconosceva e si comunicava per mezzo delle capacità espressive, sentimentali, creative, fantasiose, empatiche e tecniche. Le arti sceniche possono essere intese come un'opera espressiva comune ed irripetibile, fisica e transfisica, olistica e multidisciplinare, che muove dal mondo interno di tutti i presenti e si fa concreta nel noi, qui ed ora; un ritorno all'essenza umana originaria, anche in ragione dei mutamenti in atto del mondo esterno, in cui siamo immersi e con cui ci relazioniamo quotidianamente. 

Il laboratorio si concentrerà sugli strumenti essenziali, utili o necessari, per portare l'espressione di sè in strada, in teatro o in luoghi non convenzionali (come ad
es. cortili, ristoranti o luoghi di aggregazione); affinando le capacità relazionali dei partecipanti ed utilizzando o valorizzando anche eventuali competenze già acquisite con altre discipline.

È rivolto a principianti, giocolieri o artisti di strada, artisti performativi, teatranti e danzatori, artisti singoli, duetti e compagnie. Sia a professionisti che vogliano approfondire il loro lavoro da un nuovo punto di vista, che a chi volesse provare a mettersi in gioco per scoprire ed affinare le proprie capacità espressive, ma che abbia un’età
compresa fra i 18 ed i 30 anni
, per ciascuno verrà pensato un percorso proprio, distinto ma intrecciato agli altri. É previsto un saggio finale.

 
 

Quando?

Dal 7 ottobre fino al 16 dicembre, tutti i lunedì dalle 20.00 alle 22.30 a Officina Giovani; un’incontro settimanale più giovedì 19 e venerdì
20 dicembre (data del saggio finale).

Numero partecipanti: massimo15, minimo 7.

Ai partecipanti verrà richiesta una quota di iscrizione simbolica e motivazionale di 12 euro gestita dall’associazione.

 
 

 

Postpop – La scena filosofica

A cura di: Associazione Società Filosofica Italiana Prato 'Giuseppe Panella'
 

In collaborazione con: 'Lo specchio scuro' - rivista di cinema online

Laboratorio di filosofia applicata al cinema: il linguaggio cinematografico come strumento per affrontare in chiave filosofica temi e concetti fondamentali dell'esistenza.

Il laboratorio intende approfondire, elaborare e discutere tematiche care alla filosofia, utilizzando lo 'strumento' del cinema, quindi il suo linguaggio, la sua visione.

Ai partecipanti saranno proposti temi come l’etica, la natura, la bellezza, il sogno, il ricordo ed altri ancora, trattati da un punto di vista filosofico dai docenti, i quali
inviteranno i presenti a filosofare sugli stessi, fornendo gli strumenti del linguaggio filosofico per veicolare al meglio l’espressione del proprio pensiero. Le scene dei film saranno selezionate in base alle tematiche proposte nei vari incontri e proiettate durante il laboratorio per mostrare come tali tematiche siano state rappresentate, raccontate in alcuni particolari film, e quindi registi, sceneggiatori e attori.

Il percorso laboratoriale è volto a far scoprire e riscoprire il linguaggio conoscitivo della filosofia, la speculazione finalizzata ad un ampliamento della propria visione del mondo; mettersi in gioco nei propri valori, idee e valutazioni, attraverso uno scambio
dialettico delle analisi riflessive che riguardano temi eterni dell’esistenza e particolarmente fecondi nella dimensione attuale della società globalizzata della comunicazione, dove l’interazione immaginale e dinamica della auto-rappresentazioni di sé, pone come necessaria una riscoperta, ma anche rielaborazione radicale, così come un ripristino, delle tematiche portanti dell’esistenza.

Il cinema in questo senso ci consente di lavorare attraverso un mezzo della rappresentazione relativamente nuovo, ma soprattutto continuamente in divenire, in cui idea, immagine e azione si sintetizzano in un linguaggio artistico e comunicativo che risulta molto fruttuoso per la speculazione filosofica perché il suo effetto emotivo
non distoglie ma rende coscienti, ci fa sprofondare nella complessità dolente della realtà più della parola scritta. Una componente più 'seminariale' caratterizzerà il laboratorio, nelle fasi esplicative delle tematiche affrontate attraverso le scene dei film, in funzione propedeutica per la fase del 'filosofare' che vedrà uno scambio argomentativo guidato dai docenti, con questi ultimi e tra i partecipanti.

 
 

Quando?

Dal 21 ottobre al 16 dicembre.

Tutti i lunedì dalle 21.00 alle 0.00 a Officina Giovani (9 Incontri).

 
 

Per maggiori informazioni e iscrizioni:

Officina Giovani
Piazza dei Macelli, 4
Telefono: 0574 1836753
E-mail: a.toccafondi@comune.prato.it -
staff@officinagiovani.it
Sito web: www.officinagiovani.it

Facebook: @OfficinaGiovaniPrato
Instagram:@officinagiovaniprato
YouTube:Officina Giovani Prato
 
Ultima revisione della pagina: 13/9/2019

I Social di Officina Giovani: