Macelli Freschi

Il 31 maggio e 1° giugno a Officina Giovani

 
 
 

A cura di: Codesign Toscana, Factory Tac, CUT | Circuito Urbano Temporaneo con Forme. Arte Contemporanea e Collettivo MASC, Estuario Project Space, Factory Lab e Teatro Metropopolare.

In collaborazione con: staff di Officina Giovani - Comune di Prato

Per il terzo anno consecutivo le residenze creative di Officina Giovani aprono le porte per una due giorni all’insegna di mostre, talk e laboratori, performance, design e teatro. Ci sarà così l’opportunità di scoprire le diverse associazioni in residenza

 

Tutte le iniziative sono a ingresso gratuito.

Residenze creative è un progetto del Comune di Prato, finalizzato all’ideazione e gestione condivisa di attività artistiche e culturali connesse alle Politiche Giovanili all'interno degli spazi di Officina Giovani presso gli Ex-Macelli. Le realtà in residenza sono state individuate tramite apposito bando.

 
 
 

Programma del festival

 

Venerdì 31 maggio

Macelli Freschi - Residenze Aperte

Dalle ore 17.00 nell'Open Space (Factory Lab)
Parlo con me - Installazione interattiva sulle emozioni 
Se potessi dire qualcosa alla mia rabbia, alla mia gioia, cosa direi? E come lo farei? I visitatori potranno lasciare un messaggio ad una o tutte le proprie emozioni e il loro intervento diventerà parte dell'installazione.
A cura di Factory Lab.

Ore 17.30-19.00 nello spazio TranSpace 
Opening TeXt Exhibition TranSpace 
Meta-mostra, allestita alla presenza del pubblico, volta a mettere in luce metodologie e prassi della curatela artistica contemporanea. Attraverso l’esposizione di testi, citazioni, oggetti, immagini trovate o prodotte, cinque curatori e critici (Angel Moya Garcia, Elena Magini, Luca Sposato, Gabriele Tosi e Serena Trinchero) allestiranno una serie di mappe concettuali che raccontano il processo di ricerca e studio alla base della creazione di una mostra, reale o solo immaginata, e di un testo critico.
A cura di Cut/Forme.

Ore 17.30-19.00 in sala teatro
Dante à la carte 
Performance di Francesca Satta Flores che propone un percorso a l’interno della Divina Commedia tra Inferno, Purgatorio e Paradiso: un viaggio nel viaggio ogni volta diverso dal momento che a deciderne le tappe è il pubblico stesso. Prima dell’inizio dello spettacolo, infatti, viene proposto agli spettatori un apposito menù con i 34 canti tra i quali scegliere e durante l’esibizione i canti più votati di ciascuna delle tre cantiche vengono serviti, rigorosamente a memoria, recitati e spiegati in modo da esaltarne la teatralità in maniera diretta e immediata, al riparo da ogni forma di erudizione. Lo spettacolo è adatto a tutti: da chi ha già scoperto quanto sia avvincente il viaggio di Dante Alighieri a chi, magari perseguitato da oscure memorie scolastiche, non ne ha ancora avuto la possibilità. Tra racconti inediti, emozioni, colpi di scena, e perché no tanto divertimento, gli spettatori avranno la possibilità di conoscere un volto inedito della Commedia, di certo più umana e più pop, ma non meno Divina.
A cura di Factory Lab.

Ore 18.00-20.00 in sala danza
Sole a scacchi
In continuità con le passate edizioni del festival, Metropopolare propone un evento di natura performativa e installativa che vede protagonisti ragazzi e ragazze dagli 11 ai 19 anni che si confrontano su carcere e legalità, in un dialogo ideale con i detenuti del carcere della nostra città. Parlare di carcere pone interrogativi sul progresso della società: le statistiche descrivono i penitenziari come luoghi di marginalità e suprusi, ben lontani dall’idea di recupero e rieducazione prevista dall’articolo 27 della Costituzione. Porre il carcere al centro della riflessione significa aprire un dibattito sul senso di comunità e sulle relazioni, avvicinare percorsi diversi e allenare alla possibilità di un incontro. L’evento è destinato all’intera città, con l’obiettivo di favorire il dialogo intergenerazionale e la sensibilizzazione al tema della detenzione attraverso gli strumenti del teatro e dell’arte.
A cura di Metropopolare.

Ore 18.30 opening in sala espositiva
Ore 19.00 presentazione in sala espositiva
Mostra Squisita
Cent'anni fa a Parigi nasceva il gioco surrealista del 'cadavre exquis', dove i soggetti coinvolti creavano testi e immagini insieme. Ma oggi non stiamo conversando in un caffè parigino con Breton, stiamo assistendo a guerre e a genocidi diffusi. Estuario, partendo da questa suggestione, da aprile a fine maggio ospita artisti che mettono in mostra le proprie opere senza sapere chi le precede o segue, consentendo che i titoli vengano usati per comporne di nuovi. Riunisce contributi che riflettono una comunità attiva sulle sfide del nostro tempo. Ciascuna opera rimane esposta per una settimana, viene documentata e condivisa sui social. Alla fine, nell'ambito di 'Macelli Freschi. Residenze Aperte 2024' una mostra collettiva dei lavori esposti nei mesi precedenti restituirà un messaggio originale e di speranza.
La mostra sarà visitabile anche il 1° giugno dalle 16.30 alle 20.00.
A cura di Estuario.

Ore 19.30-21.00 in sala teatro
On stage! - Laboratorio di recitazione in inglese 

In collaborazione con Gioconda Lobozzo - insegnante madrelingua, un laboratorio di teatro in lingua inglese su prenotazione (massimo 8 posti più uditori)
I partecipanti devono scegliere ed inviare via mail (almeno un giorno prima) un breve monologo in inglese o una presentazione (massimo 5 minuti).
A cura di Factory Lab.

Ore 19.30-20.30 esterno/TranSpace
Oxford Talks 
Sfide e dibattiti a tempo tra curatori, critici e artisti riguardanti i temi più caldi, scomodi ed esilaranti del mondo dell’arte contemporanea. L’intenzione è quella da un lato di attivare momenti di confronto, gioco e scambio attivo tra operatori culturali del territorio, che raramente trovano occasione di dialogo, e dall’altro di confrontarsi con il grande pubblico, destinatario finale dell'opera e delle politiche culturali promosse dalle Istituzioni, attivando una contaminazione dei saperi e dei punti di vista.
A cura di Cut/Forme.

 

Sabato 1° giugno

Macelli Freschi - Residenze Aperte

Ore 10.00-14.00 al Pentolone/esterno
Laboratorio di autocostruzione
Con ampliamento dei moduli di Vegetale-Conviviale, dedicato alla creazione di una arco leonardiano con l’utilizzo di assi recuperate dalle panchine pubbliche dismesse dal Comune di Prato
A cura di Codesign Toscana.

Ore 15.00-18.30 esterno (sala teatro in caso di pioggia)
Laboratorio e trekking urbano
Esplorazione e mappatura spazi pubblici vuoti. Con l’ausilio di una mappa degli spazi vuoti di proprietà pubblica nel centro storico e dintorni e uno strumento di esplorazione, i partecipanti prenderanno parte a un trekking urbano per conoscere gli immobili mappati e realizzeranno collettivamente una lista di proposte da sottoporre alla futura giunta comunale per la rigenerazione di alcuni di questi spazi.
A cura di Codesign Toscana.

Ore 15.00-20.00 in sala espositiva
Mostra Squisita
Apertura della mostra.
Cent'anni fa a Parigi nasceva il gioco surrealista del 'cadavre exquis', dove i soggetti coinvolti creavano testi e immagini insieme. Ma oggi non stiamo conversando in un caffè parigino con Breton, stiamo assistendo a guerre e a genocidi diffusi. Estuario, partendo da questa suggestione, da aprile a fine maggio ospita artisti che mettono in mostra le proprie opere senza sapere chi le precede o segue, consentendo che i titoli vengano usati per comporne di nuovi. Riunisce contributi che riflettono una comunità attiva sulle sfide del nostro tempo. Ciascuna opera rimane esposta per una settimana, viene documentata e condivisa sui social. Alla fine, nell'ambito di 'Macelli Freschi. Residenze Aperte 2024' una mostra collettiva dei lavori esposti nei mesi precedenti restituirà un messaggio originale e di speranza. La mostra sarà visitabile anche il 1° giugno dalle 16.30 alle 20.00.
A cura di Estuario.

Ore 16.30-20.00 alle ex celle frigo
Alpha

Dimostrazione finale del percorso svolto insieme ai ragazzi del Liceo musicale 'C. Rodari' per il PCTO. Durante questo percorso i ragazzi hanno lavorato utilizzando nuove tecnologie e vari software di programmazione per arrivare ad una creazione di uno spazio installativo. L’installazione presentata è di tipo interattivo, il pubblico vivrà un'esperienza immersiva tra audio, video, luci. 
A cura di Factory TAC.

Ore 18.00-20.00 in sala acquario
In Tabula 
Laboratorio e momento di confronto, riflessione e dialogo che prende ispirazione da The dinner party, opera di Judy Chicago, e che si incentrerà sull’analisi e discussione dei termini utilizzati nei manifesti politici e loro valore nella società contemporanea, attraverso l’uso della tecnica del collage. I partecipanti si siederanno in una tavolata dalla forma triangolare, così da interfacciarsi l’uno con l’altro. 'In tabula' consiste nella restituzione al pubblico di una preliminare fase di ricerca propedeutica allo sviluppo di un progetto più ampio di Masc e Veg.Gea nell’ambito di 'Generation Europe: The academy' attraverso Centro di Creazione e Cultura (CCC).
A cura di MASC.

Ore 18.00-20.00 sala danza
Sole a scacchi
In continuità con le passate edizioni del festival, Metropopolare propone un evento di natura performativa e installativa che vede protagonisti ragazzi e ragazze dagli 11 ai 19 anni che si confrontano su carcere e legalità, in un dialogo ideale con i detenuti del carcere della nostra città. Parlare di carcere pone interrogativi sul progresso della società: le statistiche descrivono i penitenziari come luoghi di marginalità e suprusi, ben lontani dall’idea di recupero e rieducazione prevista dall’articolo 27 della Costituzione. Porre il carcere al centro della riflessione significa aprire un dibattito sul senso di comunità e sulle relazioni, avvicinare percorsi diversi e allenare alla possibilità di un incontro. L’evento è destinato all’intera città, con l’obiettivo di favorire il dialogo intergenerazionale e la sensibilizzazione al tema della detenzione attraverso gli strumenti del teatro e dell’arte.
A cura di Metropopolare.

Ore 18.30-20.00 in sala teatro
Talk - Rigenerazione urbana dal basso, vuoti urbani e immobili pubblici
Con l’associazione I.C.V.C.V., promotrice del progetto Lumen e il Collettivo Amigdala, promotore del festival Periferico. 
A cura di Codesign Toscana.

 

Per maggiori informazioni:

Officina Giovani
Piazza dei Macelli, 4
Telefono: 0574-1836753
E-mail: staff@officinagiovani.it
Sito web: www.officinagiovani.it

Facebook: @OfficinaGiovaniPrato
Instagram: @officinagiovaniprato
YouTube: Officina Giovani Prato
 
Ultima revisione della pagina: 22/5/2024

I Social di Officina Giovani: