Bandiera Inglese

Officina delle voci

Atelier della creazione giovanile

 

Officina delle voci è un progetto cofinanziato dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale a valere sul “Fondo Politiche giovanili” che mira a creare uno spazio dove trasformare le idee dei giovani in nuove imprese, in crescita e sviluppo professionale, sociale e culturale, che si configuri come un “incubatore” dedicato alla sperimentazione di interventi innovativi per valorizzare la memoria della città operaia e rivitalizzare l’offerta culturale della città.

Obiettivi specifici
Rigenerare uno spazio all’interno di Officina Giovani da adibire a luogo giovanile permanente di aggregazione e formazione professionale per fornire le competenze necessarie a posizionarsi con successo sul mercato e creare occasioni di confronto e scambio, contribuendo a superare la crisi post-pandemica e ricreare quel clima culturale che faccia tornare Prato una grande officina di idee e di opere.

Realizzare un percorso partecipativo di coprogettazione della programmazione culturale rivolta ai giovani in spazi strategici della città e sviluppare connessioni con altri soggetti al fine di creare un gruppo aperto alla collaborazione, socialità e aggregazione per contrastare l’isolamento sociale, che purtroppo ha conosciuto una crescita esponenziale a causa della pandemia.

Sperimentare interventi innovativi per valorizzare la memoria della città, catturandone le voci e traducendole in fermenti artistici; i giovani saranno i protagonisti della rivalutazione del patrimonio di idee e di esperienze della città operaia, della grande fabbrica tessile del secondo Novecento. I ragazzi stessi diventeranno i raccoglitori delle voci degli operai tessili, degli industriali, e di quanti hanno dato vita alla città del tessile, provenienti da ogni parte del mondo. Il passato operaio della città e il suo spirito multiculturale 'fermenterà' nella creazione artistica giovanile, fertilizzando la creatività dei giovani, stimolandola e orientandola attraverso l'uso dei più disparati linguaggi artistici. 

Partner del progetto: PIN scrl, Associazione Binario di Scambio_Compagnia Teatrale Universitaria, Associazione CUT, Camerata strumentale Città di Prato, Associazione culturale John Snellinberg film.

 

Le attività prevedono:

Azione 1: Coordinamento, gestione e rendicontazione
I partners saranno coinvolti nelle riunioni del gruppo di coordinamento, nella redazione dei report periodici per le azioni di loro competenza e nella produzione della documentazione necessaria per il rendiconto finanziario.

Azione 2: Incubatore creativo presso Officina Giovani
Rigenerare uno spazio all’interno di Officina Giovani da adibire a luogo cogestito giovanile permanente di aggregazione e formazione professionale (100 giovani).

Azione 3: Realizzazione dell’archivio
 Descrizione raccolta, osservazione, notazione, catalogazione dei fenomeni sociali e costituzione di un archivio audio-video con reperti immateriali inediti.

Azione 4: Trasformazione della produzione culturale
Messa a disposizione dei materiali quali ‘lieviti’ culturali per stimolare la creazione di immagini fotografiche, prodotti sonori, video, spettacoli teatrali, spettacoli di danza, radiofonia e loro riversamento su piattaforme digitali.

Azione 5: MASC (Magazzino Arte Sociale Contemporanea) 
Format innovativo denominato “10x10”, di condivisione tra giovani generazioni aperto a studenti e creativi Under35, con incontri e dibattiti sul contemporaneo a Officina Giovani. 

Azione 6: Integrazione della Biblioteca Verdi nella storia del territorio pratese
Valorizzazione dei fondi locali della Biblioteca della scuola di musica Verdi di Prato.

Azione 7:  Comunicazione e pubblicizzazione

 

Le azioni del progetto

 
 

Contatti

Ufficio Politiche Giovanili 
Comune di Prato
E-mail: politichegiovanili@comune.prato.it
Ultima revisione della pagina: 30/11/2021

I Social di Officina Giovani: